Criptovalute emergenti: quali scenari possibili

24 Dicembre 2020, di Alessandra Caparello

Non solo Bitcoin. Nel mondo delle criptovalute vi sono anche quelle cosiddette emergenti e sono l’Ethereum, Ripple e Bitcoin Cash. Vediamo quali sono le loro prospettive per il 2021 ormai alle porte.

Criptovalute: Ethereum

L’Ethereum, la seconda criptovaluta al mondo per capitalizzazione di mercato e alternativa valida ma profondamente differente rispetto al Bitcoin, a dicembre ha raggiunto una capitalizzazione di mercato a quota 68.000 dollari, in aumento del 380% rispetto a inizio anno. Il prezzo di Ethereum è in continuo movimento in quanto è influenzato da fattori tecnici e fondamentali, come la domanda e l’offerta.

Riuscirà l’Ethereum a superare il Bitcoin? Rispetto al Bitcoin e Ripple, Ethereum si basa su una tecnologia estremamente avanzata, la cui adozione è aumentata esponenzialmente grazie alle DAPPs (applicazioni decentralizzate) e gli Smart Contracts (i Contratti Smart). Ethereum, secondo gran parte degli analisti, non è vista come una riserva di valore ma bensì come una tecnologia con un forte potenziale. Il valore di Ethereum, secondo molti analisti, è destinato a salire.

Ripple

Anche Ripple, negli ultimi tempi ha attirato l’attenzione e nell’anno che sta per concludersi la sua blockchain ha raggiunto quota 300 fornitori in 40 paesi. Il 2021 potrebbe essere l’anno in cui Ripple vedrà ancora una crescente capitalizzazione e un conseguente forte aumento dei prezzi.

Bitcoin Cash

Criptovaluta emergente nata da un hard fork di Bitcoin,il Bitcoin cash è una criptovaluta che funge da denaro elettronico peer-to-peer per Internet, completamente decentralizzato, senza banca centrale. Dietro la sua creazione, l’obiettivo di aumentare il numero di transazioni che con bitcoin sono necessariamente piuttosto laboriose e lunghe.Secondo Kim Dotcom, famoso imprenditore del web ,il prezzo di Bitcoin Cash (BCH) il prossimo anno potrebbe salire a 3.000 dollari.

Certamente le criptovalute emergenti possono costituire delle opportunità di investimento, anche se purtroppo non è raro che sia un totale flop. Bisogna sempre considerare il rischio e  informarsi prima di investire.