Corea del Nord: Kim Jong-un fa fucilare l’ex fidanzata

29 Agosto 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La cantante nordcoreana Hyon Song-wol, nota per essere stata una delle fidanzate del dittatore comunista della Corea del Nord Kim Jong-un, e’ stata giustiziata da un plotone di esecuzione, secondo uno dei grandi quotidiani della Corea del Sud, The Chosun Ilbo.

La ex di Kim Jong-un faceva parte di un gruppo composto da una dozzina di personaggi dello spettacolo mandati al patibolo tramite fucilazione il 20 agosto scorso.

Fonti cinesi, sempre stando all’articolo di The Chosun Ilbo, raccontano che oltre a Hyon Song-wol sarebbe stato giustiziato anche Mun Kyong-jin, direttore della Unhasu Orchestra, arrestato il 17 agosto con l’accusa formale di aver violato le leggi anti-pornografia della Corea del Nord.

Molte delle vittime di Kim Jong-un facevano parte della Unhasu Orchestra, altre erano cantanti, musicisti, ballerini della Wangjaesan Light Music Band. L’accusa formale: aver filmato video a luci rosse, mentre facevano sesso, e aver venduto i video in Cina. Secondo i testimoni in casa dei giustiziati erano state trovate copie della Bibbia. Tutti sono stati trattati come “dissidenti politici”.

Kim aveva conosciuto Hyon circa 10 anni fa ma la loro relazione fu interrotta bruscamente dal padre dell’attuale dittatore, il “leader eterno” Kim Jong-il. Lei allora sposo’ un soldato e Kim convolo’ a nozze con Ri Sol-ju, la quale faceva parte – guarda caso – della Unhasu Orchestra. I rumors su una continua tresca tra Kim e Hyon anche dopo i rispettivi matrimoni hanno alimentato ovviamente la tesi (impossibile da confermare) che Ri Sol-jus possa avere avuto un ruolo nell’esecuzione. I due gruppi musicali, Unhasu Orchestra e Wangjaesan Light Music Band, sono stati sciolti.