Confindustria: “Italia rischia di tornare nel tunnel della recessione”

3 Settembre 2018, di Alessandra Caparello

Rischio reale che si torni nel tunnel della crisi. A lanciare l’allarme è Marco Bonometti presidente di Confindustria Lombardia parlando all’AdnKronos.

“Se l’impresa continua a essere un problema per il governo, c’è il rischio reale che si torni nel tunnel della crisi ed è giusto che i cittadini e le famiglie lo sappiano. Gli imprenditori si stanno muovendo perché di fronte alle non scelte o alle scelte sbagliate di questo governo si rischia pericolosamente di tornare nel tunnel della crisi. Ne eravamo appena usciti, ma in questa confusione possiamo fare la fine della Grecia. Ed è giusto che i cittadini e le famiglie sappiano che la situazione in questo momento è grave”.

Bonometti lancia così un appello al governo giallo-verde “prima che si troppo tardi” dice.

“Apriamo un dialogo prima che sia troppo tardi. Sembra che l’impresa sia il nemico da combattere, mentre invece è un bene comune da difendere, crea lavoro, occupazione ricchezza, se muore, muore il Paese (…) sono seguite mosse opposte. Invece di fare leggi nuove che creano incertezze e confusione si dovrebbero eliminare quelle che non funzionano, si dovrebbe semplificare, e invece ogni giorno ci sono nuovi slogan e pochi fatti. Alle famiglie italiane si deve far notare che cosa sta accadendo: stanno aumentano i tassi sui mutui, l’energia elettrica, il gas, la benzina, stanno aumentano i tassi per le imprese, e stanno aumentano i tassi del nostro debito pubblico. L’unica soluzione per ridurre il debito è ridurre gli sprechi e aumentare il pil, ma ciò non si fa continuando a fare promesse od osteggiando chi il pil lo alza, come le imprese che sono il motore del Paese”.