Come salvare i propri soldi quando si va in pensione

11 Luglio 2019, di Alessandra Caparello

Molte persone si preoccupano di restare senza soldi una volta in pensione. E’ una preoccupazione comprensibile, dal momento che non sappiamo per quanto tempo vivremo, quali potrebbero essere i costi che dovremo sostenere in futuro e che rendimenti possiamo aspettarci dai nostri risparmi.
Certo è che la propria situazione fiscale può diventare più complicata in pensione, soprattutto per chi non è stato un buon risparmiatore. Gli esperti, come riporta la Cnbc, però indicano diverse modalità, dei veri e propri trucchi finanziari per aumentare le probabilità che i nostri soldi durino fino a quando ne avremo bisogno.

In primo luogo è bene ridurre le spese fisse, come quelle inerenti il cibo, trasporti, assicurazione, servizi pubblici e pagamenti minimi del prestito, il che può aiutare certamente a non dover attingere con frequenza ai propri risparmi. Un modo efficace per ridurre le spese può essere anche di ridimensionare l’ambiente in cui si vive, la casa e eliminare o quantomeno ridurre il pagamento del mutuo e altri costi come le tasse sulla proprietà, le utenze e l’assicurazione.
Anche liberarsi di una macchina potrebbe farci risparmiare qualcosa e in generale eliminare il debito contratto prima di andare in pensione è un buon modo per ridurre le spese.

Altro trucco è continuare a guadagnare quindi ritardare l’addio al lavoro. Ad esempio si può optare per continuare a lavorare part-time o facendo altri lavori occasionali il che significa preservare i propri risparmi. Poi sarebbe opportuno ottenere il massimo dalla previdenza sociale. Più a lungo si vive, maggiore è la probabilità di poter gestire i propri risparmi facendo dipendente dalla previdenza sociale la maggior parte se non tutte le proprie entrate.
Altro trucco per mantenere i soldi più a lungo possibile in pensione è avere un reddito garantito sufficiente a coprire le spese di base. Se tali spese superano quelle che ci si aspetta dalla previdenza sociale e dalle pensioni tradizionali, si può considerare di ottenere un’entrata garantita acquistando da un’assicurazione una rendita immediata.
A differenza di altri tipi di rendite che possono essere complicate e costose, una rendita immediata può fornire un flusso di reddito per la vita in cambio di un unico pagamento in un’unica soluzione.

Altra modalità per garantirsi soldi più a luglio riguarda i prelievi. I pianificatori finanziari in genere raccomandano che non si prelevi più del 4 per cento dei propri risparmi nel primo di di pensionamento, aumentando poi la quota in base all’inflazione. Chi va in pensione presto o chi è più prudente, potrebbe iniziare a prelevare al 3% anziché al 4%, o saltare gli adeguamenti all’inflazione negli anni in cui i mercati sono in flessione.

Infine è importante curarsi e tenere sotto controllo il proprio stato di salute. controlli regolari, cure mediche adeguate e uno stile di vita sano possono aiutare certamente a stare bene evitando spese mediche.