Caro benzina, gli italiani fanno il pieno nei paesi limitrofi

25 Gennaio 2023, di Gianmarco Carriol

Mentre il Governo italiano cerca di trovare una soluzione per il caro benzina con il recentemente approvato decreto carburanti, i prezzi alle pompe non accennano a diminuire. Gli automobilisti italiani stanno quindi cercando alternative per fare il pieno di benzina, tra cui andare in Paesi limitrofi come San Marino e Slovenia, dove i prezzi sono più convenienti.

San Marino, in particolare, sta attirando molti automobilisti italiani poiché il governo locale non ha ancora armonizzato i prezzi dei carburanti con quelli italiani, come previsto da un accordo tra i due Paesi. Tuttavia, questo vantaggio è destinato a durare poco, poiché l’accordo prevede che San Marino stabilisca prezzi dei carburanti “non inferiori a quelli imposti o praticati in Italia”.

La Slovenia sta diventando un’altra meta popolare per gli automobilisti italiani, poiché i prezzi dei carburanti sono più convenienti rispetto all’Italia. Tuttavia, per la maggior parte degli automobilisti italiani, la speranza è di trovare distributori in Italia che pratichino prezzi sotto 1,8 euro al litro.

I gestori delle pompe sottolineano che “non sono speculatori” e che i prezzi sono decisi dalle compagnie petrolifere. In seguito alle rassicurazioni del governo, i benzinai hanno deciso di congelare lo sciopero previsto per il 25 e 26 gennaio.