Btp Italia, record domanda retail. Oggi parte la seconda fase per investitori istituzionali

21 Maggio 2020, di Mariangela Tessa

È stato fissato all’1,40% il tasso annuo definitivo BTP Italia dedicato al finanziamento degli interventi relativi all’emergenza Covid-19. Lo ha comunicato oggi il Ministero dell’Economia e delle Finanze in una nota in cui spiega che:

“il tasso cedolare (reale) annuo definitivo della sedicesima emissione del BTP Italia, il titolo indicizzato all’inflazione italiana (Indice FOI, senza tabacchi – Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi), con godimento 26 maggio 2020 e scadenza 26 maggio 2025, è pari all’1,40%“.

Dopo il boom di domanda registrato nel segmento retail, parte oggi la seconda Fase del periodo di collocamento del BTP Italia, dedicata agli investitori istituzionali (il codice ISIN del titolo è IT0005410912), ristretta a due ore, dalle 10 alle 12, con la possibilità per il ministero dell’Economia di andare al riparto qualora le richieste eccedessero gli obiettivi di raccolta  finale, che venivano indicati sul mercato fra 13 e16 miliardi. Quindi in sostanza già raggiunti.

Nelle prime tre giornate dedicate alle famiglie italiane la domanda si è attestata a quasi 14 miliardi di euro (13,966 per la precisione) con un crescendo di domanda culminata nella sola giornata di ieri, quando è stato sono stati raggiunti 5,211 miliardi dopo i 4,018 di lunedì e i 4,767 di martedì.

E’ proprio il rendimento del nuovo titolo, molto superiore allo 0,65% della precedente emissione di ottobre ad aiutare a spiegare il boom di raccolta di questa emissione rispetto a quella di ottobre.

Inoltre c’è da considerare che il Btp Italia offre un premio fedeltà dell’8 per mille per chi terrà il titolo per cinque anni fino alla scadenza, per comprarlo non si pagano commissioni bancarie e la tassazione è agevolata e pari al 12,5%.

“Un grande successo il collocamento”, ha commentato su twitter il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri indicando che le richieste dai piccoli risparmiatori per 14 miliardi sono “un vero record dalla nascita del Btp Italia. Gli italiani dimostrano così fiducia e sostegno al nostro Paese che vuole uscire presto da questa crisi più forti di prima”.

“La risposta dei risparmiatori “va oltre le più rosee aspettative ed è un risultato importante di f iducia nel Paese”, ha dichiarato il responsabile dei mercati obbligazionari di Borsa Italiana, Pietro Poletto,  fiducioso anche sulla mezza giornata di oggi dedicata ai grandi investitori.  “Credo ci sarà molto interesse e molta richiesta”.