Boeing: gli incidenti peggiori

18 Marzo 2019, di Alessandra Caparello

Il Boeing 737 MAX è un modello di aeroplano progettata dalla statunitense Boeing, tristemente finito alla ribalta per il tragico incidente avvenuto il 10 marzo. Un Boeing 737 della compagnia Ethiopian Airlines partito da Addis Abeba, in Etiopia, e diretto a Nairobi, in Kenya, è precipitato poco dopo il decollo causando la morte di tutte le 157 persone a bordo.

Qualche mese prima, ad ottobre 2018, un altro Boeing 737 della compagnia aerea indonesiana Lion Air si è schiantato in mare poco dopo il decollo da Giacarta e diretto a Pangkal Pinang, in Indonesia, con 189 persone a bordo. E ora emerge che tra i due incidenti ci siano delle similitudini.

Ma la lista degli incidenti aerei che coinvolgono Boeing e il modello 737 Max è lunga.

Vediamo nel dettaglio i peggiori incidenti degli ultimi anni. Il 3 marzo del 1991, il Volo United Airlines 585, un Boeing 737, si schianta nell’atterraggio a Colorado Springs, Colorado, uccidendo tutte le 25 persone a bordo. N3l 1993 si segnano due tragici incidenti: il 26 aprile quando  il  Boeing 737 del Volo Indian Airlines 491 colpisce un grosso veicolo su una strada antistante l’aeroporto di Aurangabad e successivamente si schianta, uccidendo 55 delle 118 persone a bordo e il 26 luglio quando un Boeing 737 del Volo Asiana Airlines 733,  si schianta contro una montagna a Haenam, Corea del Sud dopo aver fallito due tentativi di atterraggio, provocando la morte di 68 delle 110 persone a bordo.

L’8 settembre del 1994, un Boeing 737 del Volo USAir 427,  si schianta nel tentativo di atterraggio a Pittsburgh, Pennsylvania, uccidendo tutti i 132 a bordo. Nel 1996 (29 febbraio) è il Volo Faucett 251 che si schianta contro una collina nel tentativo di atterrare a Arequipa, in Perù uccidendo tutti i 123 a bordo. Arrivando agli anni duemila, il 17 luglio, il Volo Alliance Air 7412, si schianta in residenze popolari a Patna, India durante l’approccio all’aeroporto, provocando la morte di 55 dei 58 a bordo nonché cinque persone a terra. Il 3 gennaio del 2004 invece il volo Flash Airlines 604,  si schianta nel Mar Rosso, uccidendo la totalità dei suoi 142 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio

Il 3 febbraio del 2003 il Volo Kam Air 904, un Boeing 737, si schianta durante una tempesta di neve in Afghanistan e tutti i 96 passeggeri e otto membri dell’equipaggio perdono la vita. Il 5 settembre del 2005, un Boeing 737 del Volo Mandala Airlines 091, precipita a Medan, Indonesia, provocando la morte di 103 dei 111 passeggeri e tutti i 5 membri dell’equipaggio, insieme ad altre 47 persone a terra.

Nel 2007 (1º gennaio) il Volo Adam Air 574, con 102 a bordo, precipita nell’oceano al largo dell’isola di Sulawesi in Indonesia, uccidendo tutti a bordo. Stesso tragico destino il 25 gennaio del 2010 per le 90 persone a bordo del volo Ethiopian Airlines 409, che si schianta nel mar Mediterraneo poco dopo il decollo dall’aeroporto Internazionale di Beirut. Fino ad arrivare al 2018 quando il 18 maggio, un Boeing 737 della compagnia messicana Global Air noleggiato a Cubana de Aviación precipita poco dopo il decollo dall’Aeroporto Internazionale José Martí di L’Avana, Cuba uccidendo 112 persone. Infine gli ultimi due incidenti, il 29 ottobre 2018 con il volo Lion Air 610, che precipita in mare 13 minuti dopo il decollo da Giacarta uccidendo le 189 persone a bordo e il 10 marzo 2019 con lincidente della compagnia Ethiopian Airlines.