BlackRock, Larry Fink cede azioni per 30 milioni. Ecco perché la vendita record preoccupa

11 Agosto 2022, di Aleksandra Georgieva

Il CEO della più grande società di asset management del mondo, Larry Fink, ha recentemente liquidato un numero importante di azioni BlackRock. Inevitabilmente ci chiediamo se la vendita di azioni che ammonta a circa 20 milioni di dollari potrebbe essere un presagio di ciò che accadrà nei mercati finanziari?

Nel dettaglio Fink ha venduto 44.500 azioni di Blackrock il 5 agosto al prezzo di 684,61 dollari ciascuna. La vendita è stata valutata a $ 30,5 milioni, secondo quanto calcolato nella pagina di transazioni privilegiate di Benzinga.

Dopo la recente liquidazione di azioni BlackRock, Fink possiede 563.771 azioni della società, la quota è valutata a 393,8 milioni di dollari in base al prezzo delle azioni di lunedì. Secondo i calcoli del sito Benzinga, Fink vale 1,2 miliardi di dollari.

La recente vendita di azioni di BlackRock è la più grande vendita segnalata da Fink. Nel 2021 secondo gli archivi , il manager ha liquidato azioni BlackRock a febbraio, maggio, ottobre e dicembre e dunque regolarmente su base trimestrale, rispettivamente di 20 milioni, 30 milioni, 25,3 milioni e 15,1 milioni di dollari.

 

Non solo Fink anche il presidente Kapito vende azioni

Perché è importante quanto accaduto recentemente in termini “insider selling”? Le transazioni mostrano che Fink vende regolarmente azioni di BlackRock che ogni anno si verificano in genere su base trimestrale.

La vendita, potenzialmente la più grande per importo da parte di Fink e la più grande dall’inizio del 2020 potrebbe suonare alcuni campanelli d’allarme considerando il contesto macroeconomico in cui ci troviamo. Da una parte l’economia globale sta rallentando in concomitanza con livelli d’inflazione sui massimi da decenni e banche centrali pronte a tutto a raffreddare le pressioni inflazionistiche maggiormente dovute ai prezzi dell’energia e beni alimentari.

Ricordiamo che BlackRock gestisce 10 trilioni di dollari di asset e se c’è una cosa certa è il fatto che ha più informazioni sulle prospettive macro e sui mercati. E dunque la preoccupazione degli investitori è che la vendita di azioni record di Fink potrebbe essere un anticipatore ad un nuovo crollo dei mercati azionari.

Non è la prima volta che Fink anticipa l’arrivo di un mercato orso. Il manager ha effettuato due grandi vendite di 46.700 azioni (25,1 milioni di dollari) e 44.300 azioni (25,1 milioni di dollari) rispettivamente a gennaio e febbraio del 2020. Entrambe le vendite sono arrivate prima che il mercato vedesse un forte calo a causa della pandemia di Covid-19.

Ma Fink non è l’unico che ha effettuato “insider selling”, il 25 luglio anche il presidente di BlackRock Robert Kapito ha venduto 37.600 azioni per un valore di 23,8 milioni di dollari. Le transazioni privilegiate di BlackRock nel 2022 sono state principalmente vendite.

Vale la pena ricordare che gli “insiders” possono vendere azioni per una serie di motivi che potrebbe essere con fini fiscali o anticipando una maggiore debolezza dei mercati azionari.