Black Friday 2019: cosa pensano e cosa cercano on line gli italiani

29 Novembre 2019, di Alessandra Caparello

Tutto pronto per il Black Friday 2019, venerdì 29 novembre anche se molti siti di e-commerce e negozi fisici hanno esteso sconti e promozioni a tutta la settimana.

Ma quanto ne sanno sul Black Friday gli Italiani e cosa cercano di acquistare online? Queste le domande a cui ha risposto SEMrush, che ha analizzato le parole chiave correlate a questo evento digitate sui motori di ricerca nell’ultimo anno e dell’item esatto “black Friday” negli ultimi 4.

Black Friday in Italia: un po’ di numeri dal web

In Italia il Black Friday fu introdotto la prima volta nel 2011 da Apple e poi nel giro di un paio d’anni è scoppiata la mania. Nei mesi di ottobre e novembre, dice l’indagine di SEMrush, c’è un intensificarsi di ricerche sul tema.
Il boom ha avuto inizio nel novembre 2016, che registrò 2.240.000 ricerche, a fronte di una media di 16.345 mensili nel resto dell’anno.
Un trend che si è, poi, confermato negli anni successivi, e il 2019 non fa eccezione. Per il mese di novembre, si stima che saranno 5.006.793 le ricerche, mentre negli altri mesi la media è stata di 83.870. Ma già nel mese di ottobre la parola “black Friday” è stata digitata 550.000 volte.

Cosa cercano gli italiani on line

Nell’ultimo anno, la domanda “quando è il black friday” è stata posta ai motori di ricerca con una media di 58.300 volte al mese, così come “quando inizia il black friday” (25.680 ricerche al mese in media). In media 6.940 utenti al mese si sono interrogati su “cosa significa black friday”, mentre la query “quanto dura il black friday” è stata digitata in media 15.200 volte al mese, e “quando finisce il black Friday” in media 5.570 volte ogni mese nell’ultimo anno.

Tra i prodotti maggiormente cercati in rete troviamo quasi tutti prodotti di elettronica o di gaming, con la PS4 al primo posto (media ricerche mese 91.810), seguita da Apple Airpods (43.520) e iPhone X (34.180). L’unico prodotto appartenete ad un’altra categoria è Dyson, in sesta posizione con una media di 24.520 digitazioni ogni mese.