Bitcoin, investitore anonimo compra $344 milioni in un colpo solo

22 Febbraio 2018, di Daniele Chicca

Un investitore anonimo ha acquistato in un ordine solo una montagna di Bitcoin, dal valore complessivo di 344 milioni di dollari. Una cifra astronomica anche per i prezzi (e le follie) cui ha abituato il fenomeno delle criptovalute negli ultimi mesi.

L’ordine di acquisto è stato dato tra il 9 e il 12 febbraio con l’indirizzo “3Cbq7aT1tY8kMxWLbitaG7yT6bPbKChq64“, quando il prezzo del Bitcoin era basso (vedi grafico dell’andamento della moneta negli ultimi tre mesi) e in totale ha consentito al misterioso acquirente capitalista di portare da 55.000 a 96.650 i pezzi di Bitcoin in suo possesso, che ai prezzi di inizio settimana valgono una fortuna.

“L’investitore – osserva Alex Sunnarborg, uno dei promotori del fondo hedge Tetras Capital – è uno dei tanti che, nella speranza di vedere un riscatto dei prezzi, hanno scelto di investire nelle criptovalute durante un periodo di valori in caduta libera”. Per il momento sembra aver fatto un affare (avendo comprato a 8.400 dollari, circa due mila dollari in meno dei valori di questa settimana) con il suo portafoglio (wallet) che vale circa 1 miliardo e 100 milioni di dollari.

“Non siamo sicuri chi sia l’acquirente misterioso, ma sappiamo che molti hanno comprato Bitcoin da quando i prezzi sono calati nettamente e hanno incamerato profitti da quando c’è stato il rimbalzo”, dice sempre Sunnarborg, aggiungendo che “una volta che in Asia e in America verranno offerti ulteriori chiarimenti sotto il profilo della regolamentazione assisteremmo a un’altra corsa dei prezzi del Bitcoin“.

Dopo il calo disastroso del 70% dai massimi di dicembre del 2017, il Bitcoin è tornato a guadagnare terreno la settimana scorsa. Al momento vale più di 10.000 dollari, ma a inizio settimana scambiava ancora più in alto, in area $11.137,90, grazie al progresso del 26% messo a segno dalla settimana prima.

Andy Hoffman, operatore di una società di consulenza nel settore delle criptovalute, ha dichiarato che  96.650 Bitcoin valgono circa un miliardo di dollari ai valori di mercato attuali. Sebbene impressionante, non va dimenticato che si tratta comunque di un patrimonio “virtuale”, perché per potere incassare la somma un detentore di Bitcoin deve trovare individui o entità disposte a comprare a quella cifra.

Il 17 dicembre il Bitcoin ha toccato i massimi di $19.535,70, ma poi sono iniziati i problemi. Il 6 gennaio la moneta virtuale ha recuperato terreno fino a riguadagnare l’area di $17.035,60, ma ben preso è sprofondata sotto la soglia dei 6.000 dollari. Di recente aveva riconquistato anche i 12 mila dollari, prima di subire una prova molto negativa nelle scorse due sedute (la peggiore delle ultime settimane), un periodo durante il quale il Bitcoin ha ceduto 1.500 dollari, pari a circa il 10% del valore.

Si interrompe il rimbalzo del Bitcoin, che ha vissuto le due peggiori giornate delle ultime settimane