Bitcoin: è nuovo record, oltre i 66.500 dollari

20 Ottobre 2021, di Alberto Battaglia

L’avvenimento era nell’aria: dopo la prima autorizzazione di un fondo Etf basato su future in Bitcoin il valore della criptovaluta aveva già raggiunto un livello assai prossimi ai massimi dello scorso aprile. A un giorno dall’entrata in gioco del nuovo prodotto finanziario scambiato sul Nyse il Bitcoin ha aggiornato il suo record a oltre quota 66mila dollari.

Per gli investitori l’arrivo dell’Etf rappresenta, dal punto di vista dell’immagine, un ulteriore passo del Bitcoin nel mondo degli investimenti mainstream. Questo, nonostante il fatto che le opportunità di esposizione alla criptovaluta siano già numerose, anche per gli investitori istituzionali.

Altri Etf potrebbero aggiungersi al prodotto lanciato da ProShares nelle prossime settimane, alimentando ancora per un po’ il clima di euforia attorno alla criptovaluta per eccellenza.

“E’ un momento di convalida”, ha detto a Bloomberg Jesse Proudman, co-fondatore e amministratore delegato di Makara, una società di consulenza crypto, “non è più una questione di se questa classe di attività continuerà ad esistere – penso che sia un segno davvero significativo nella storia della più ampia classe di asset digitali”.

Da parte sua il ProShares Bitcoin Strategy ETF sembra essere partito con grande slancio: nel primo giorno di scambi sono passate di mano oltre 24 milioni di azioni per un controvalore complessivo vicino al miliardo di dollari. Solo un fondo di BlackRock, ha ricordato Bloomberg, aveva registrato più volumi nel suo primo giorno di vita.

Oltre al Bitcoin, anche la principale moneta concorrente, Ether, sta registrando un guadagno superiore al 7% nella giornata di mercoledì, riportandosi assai vicina al suo massimo storico. Più moderati i guadagni per Xrp e Cardano.