Bce, Qe da 20 miliardi: “Ma politica fiscale sarà strumento principale”

12 Settembre 2019, di Alberto Battaglia

 In basso tutti gli aggiornamenti dalla conferenza del presidente della Bce, Mario Draghi.

L’attesa è stata fra quelle più cariche di dubbi ed interrogativi, ma alla fine la Bce ha realizzato le attese del mercato verso nuovi interventi espansivi, inclusa la ripresa del Qe.

Alla fine, rispetto alle previsioni della vigilia la Bce ha optato per un compromesso:

  • Taglio di 10 punti base al tasso sui depositi (deposit facility rate) al -0,5%
  • Rimane invariato il tasso d’interesse di riferimento  (main refinancing operations) allo 0% così come il marginal lending facility allo 0,25%.
  • Ripartenza del Quantitative easing con 20 miliardi di euro in acquisti aggiuntivi di asset ogni mese, a partire da Novembre. Meno rispetto alle previsioni, attestate a quota 30 miliardi.
  • Sistema di tiering in grado di lenire gli effetti negativi dei tassi negativi sui bilanci delle banche. Questo meccanismo istituisce una soglia al di sotto della quale le riserve di liquidità depositate presso la Bce non subiscono il tasso negativo al -0,50%
  • Le Tltro subiranno un repricing in grado di fornire nuovo incentivo al credito da parte delle banche.

Le previsioni sulla crescita del Pil dell’Eurozona sono state riviste al ribasso, rispettivamente: 1,1% per il 2019, 1,2% per il 2020 e 1,4% per il 2021. Le previsioni sull’indice armonizzato dei prezzi sono state riviste con tassi all’1,2% per 2019, all’1,0% nel 2020 e all’1.5% nel 2021.

 

Fra i momenti più significativi della conferenza una frase molto netta: la “politica fiscale sarà strumento principale” per lo stimolo dell’economia europea e su questo, ha affermato Draghi, “il parere del board è unanime”. Un’affermazione che ha fatto ridacchiare qualcuno in sala, probabilmente poco convinto del fatto che il consenso fra Paesi del Nord e del Sud sia così solido sul punto.

Nelle ultime settimane una ripresa del programma di acquisti di asset (Qe) da parte della Banca centrale europea era stata messa in dubbio da vari esponenti del consiglio direttivo, compresi alcuni membri storicamente non ostili a questo genere di misura come il governatori della Banca di Francia. Un invito alla cautela, poi, è stato espresso sull’ipotesi che si potrebbe procedere ad ulteriori tagli ai tassi. Un appello contenuto in una lettera indirizzata al presidente Mario Draghi dall’Associazione bancaria italiana. Il rischio, secondo l’Abi, è che nuovi provvedimenti sui tassi comprimano ulteriormente gli utili del settore, e che pertanto la Bce dovrebbe attrezzarsi per “mitigare gli effetti negativi sulla redditività”.

Nel frattempo, il presidente Usa Donald Trump ha ribadito, per la seconda volta, che la Bce starebbe intervenendo per deprezzare l’euro sul dollaro. Draghi ha precisato che il tasso di cambio esula dal mandato della Bce.

Il Liveblog è terminato

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:21

“Il Consiglio direttivo ora si aspetta che i tassi di interesse chiave della Bce rimangano ai loro livelli attuali o inferiori fino a quando non avrà visto convergere saldamente le prospettive di inflazione a un livello sufficientemente vicino, ma inferiore al 2% nel suo orizzonte di proiezione”, si legge nella comunicazione che sarà a breve letta dal presidente della Bce Draghi.

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:22

Quanto al Qe, “i reinvestimenti dei pagamenti principali derivanti dalla scadenza dei titoli acquistati nell’ambito dell’App [Qe, Ndr.] continueranno, per intero, per un periodo di tempo prolungato oltre la data in cui il Consiglio direttivo inizierà ad aumentare i tassi di interesse chiave della Bce, e comunque per il tempo necessario a mantenere condizioni di liquidità favorevoli e un ampio grado di accomodamento monetario”, si legge nel documento ufficiale.


Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:28

Introdotto, come ventilato nelle scorse settimane un sistema di tiering in grado di lenire gli effetti negativi dei tassi negativi sui bilanci delle banche. Questo meccanismo istituisce una soglia al di sotto della quale le riserve di liquidità depositate presso la Bce non subiscono il tasso negativo al -0,50%.

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:34

 E’ iniziata in questo istante la conferenza stampa del presidente della Bce, Mario Draghi.

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:37

La conferenza di Draghi conferma quanto trapelato nei minuti a ridosso della conferenza: tassi sui depositi tagliati di 10 punti e Qe da 20 miliardi mensili. Reinvestimenti del Qe saranno confermati per un lungo periodo.
Le Tltro subiranno un repricing in grado di fornire nuovo incentivo al credito da parte delle banche. 

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:39

Maggiori dettagli sullo schema di tiering verranno pubblicati più tardi nel pomeriggio, ha annunciato Draghi.

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:43

L’Eurozona punta verso una crescita moderata e in rallentamento, dovuta alle tensioni commerciali e alle incertezze internazionali, ha dichiarato Draghi. Le proiezioni sul Pil 2019 e 2020 sono state riviste al ribasso rispetto alle stime di giugno. 

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:46

Le previsioni sull’indice armonizzato dei prezzi sono state riviste al ribasso, a causa dell’andamento dei prezzi dell’energia e del rallentamento della crescita.

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:47

“Politica monetaria accomodante resta necessaria”, ha dichiarato Draghi riassumendo i risultati dell’analisi del consiglio.

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:49

“I governi con spazio fiscale devono intervenire tempestivamente” ed dare una mano all’economia europea, ha sottolineato il presidente della Bce. 

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:54

“Il rallentamento dell’economia è stato superiore al previsto e le tensioni internazionali e rischi al ribasso si stanno protraendo”, ha dichiarato Draghi spiegando le ragioni che hanno portato il board ad allentare la politica monetaria. A ciò si aggiunge un abbassamento delle aspettative sull’andamento dell’inflazione “ben al di sotto” del livello prestabilito nel mandato della Bce. 

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:56

Politica fiscale sarà strumento principale per lo stimolo dell’economia europea e su questo, ha affermato Draghi, “il parere del board è unanime”. A tale affermazione, piuttosto forte, si sono udite alcune risate in sala.

Alberto Battaglia 12 Settembre 201914:58

Non c’è stato bisogno di mettere ai voti il pacchetto di nuovi provvedimenti espansivi, grazie all’ampio consenso in seno al board Bce, ha rassicurato Draghi rispondendo a una domanda dei cronisti.

Alberto Battaglia 12 Settembre 201915:07

Draghi ha ribadito, in risposta alle nuove critiche mosse da Donald Trump, che la Bce non considera il tasso di cambio fra le aree comprese nel mandato. 

Alberto Battaglia 12 Settembre 201915:18

Mario Draghi ha ammesso che i risvolti negativi della politica monetaria espansiva sono concreti e strettamente monitorati, anche se non ha risposto in modo definito rispetto a “una soglia oltre la quale” i provvedimenti come il Qe farebbero più male che bene. 

Alberto Battaglia 12 Settembre 201915:26

Mario Draghi ha precisato che il sistema di tiering è precisamente congegnato per mitigare quelli che sono considerati i possibili effetti collaterali dei tassi negativi. 

Alberto Battaglia 12 Settembre 201915:34

Si è conclusa in questo istante la conferenza stampa del presidente della Bce, Mario Draghi.