Bank of Canada annuncia strategia di uscita e i mercati la puniscono

23 Ottobre 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Mentre le banche centrali del mondo intero sono intente a varare politiche coordinate di allentamento monetario straordinario, fatte di tassi zero e denaro stampato, la Bank of Canada ha appena preso tutta un’altra direzione.

“Riflettendo su tutti questi fattori, la banca ha deciso di mantenere lo status quo sui tassi di interesse di riferimento overnight all’1%. Ma ha anche stabilito che con il tempo sara’ necessario mettere in atto una strategia di uscita dalle politiche di stimolo monetario”.

Il dollaro canadese e’ stato immediatamente premiato per le parole dell’istituto centrale (vedi documento sotto), ma l’azionario sara’ probabilmente quello che verra’ punito per la ‘balsfemia’ compiuta dalla banca canadese nei confronti della sacra chiesa di San John Maynard Keynes e gli apostoli del denaro virtuale.

All’apertura degli scambi la borsa canadese cede oltre un punto percentuale, appesantita dal tonfo dei titoli energetici e minerari. L’indice di riferimento del Toronto Stock Exchange S&P/TSX cede 188,54 punti, ovvero l’1,28%, a quota 12.245 punti.

Bank of Canada