Banco Popolare: Di Maio si dimette dal Cda

9 Ottobre 2012, di Redazione Wall Street Italia

VERONA – Maurizio Di Maio ha rassegnato le proprie dimissioni da
Consigliere di Amministrazione del Banco Popolare.

La decisione, si legge in una nota, e’ stata assunta in piena sintonia
con i Vertici aziendali al fine di consentire un ulteriore allineamento
della composizione del Consiglio di Amministrazione alle best practices
internazionali in tema di presenza di specifici profili professionali
indipendenti, anche a seguito delle dimissioni rassegnate dal prof. Andrea
Sironi dalla carica di Presidente del Comitato per il Controllo Interno e
Rischi. Il dott. Di Maio proseguira’ negli incarichi manageriali
recentemente affidatigli in qualita’ di Direttore Pianificazione,
Partecipazioni e Studi.

Il Banco Popolare ringrazia il dott. Di Maio per l’apporto offerto al
Consiglio sulla scorta della consolidata esperienza manageriale maturata
all’interno del Gruppo, oltre che per la piena disponibilita’ alle
esigenze aziendali, rinnovata nella circostanza.

Il Banco informa infine – ai sensi delle Istruzioni al Regolamento dei
mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. art. IA.2.6.7 di
cui al presente comunicato – che il dott. Di Maio e’ consigliere esecutivo
e non indipendente e possiede n. 364.564 azioni del Banco Popolare.