Banche Usa rassegnate: perderanno $1 trilione di depositi

31 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La Federal Reserve cambia strategia e le banche statunitensi si preparano a subire una perdita di depositi dell’ordine dei mille miliardi in totale.

Alla fine delle politiche espansive di emergenza seguirà un rialzo dei tassi e come conseguenza i fondi monetari ritireranno i propri soldi dalle banche.

JP Morgan Chase è già rassegnata a perdere 100 miliardi nella seconda metà dell’anno, secondo quanto riportato dal Financial Times.

Yellen ieri ha annunciato la riduzione di altri 10 miliardi di titoli acquistati al mese nell’ambito del programma di quantitative easing.

Altri istituti, come Citigroup, Bank of New York Mellon e PNC Financial Services hanno detto anche che stanno cercando di stimare quale sarà l’effetto potenziale della strategia di uscita dalle misure accomodanti eterodosse della Fed sui clienti retail e istituzionali, che potrebbero scegliere di spostare i propri soldi in conti o investimenti più redditizi.