Banca Mediolanum premia clienti e dipendenti con 2% lordo e bonus straordinario

8 Gennaio 2020, di Massimiliano Volpe

Banca Mediolanum inizia il 2020 con una raffica di novità. Nel corso di un incontro con i giornalisti a Milano Ennio e Massimo Doris hanno annunciato questa mattina una nuova promozione commerciale che prevede un tasso di interesse del 2% annuo lordo sulle nuove somme vincolate a sei mesi e un canone di tenuta del conto corrente a zero per il primo anno. L’iniziativa sarà valida fino a marzo 2020 e verrà riconosciuta sulle nuove somme che gli attuali e nuovi clienti andranno a vincolare, con un importo minimo di 1.000 euro e un massimo di 500 mila euro.

Ma le novità annunciate dai Doris non si limitano alla clientela. Secondo quanto reso noto dai vertici della banca verrà erogato un bonus straordinario di 2.000 euro agli oltre 2.900 dipendenti e ai più 5.000 family banker che hanno contribuito ai risultati del 2019. L’operazione prevede per la banca un esborso di 17 milioni di euro che saranno pagati a marzo.

I risultati 2019 del gruppo verranno comunicati l’11 febbraio ma secondo quanto anticipato questa mattina l’anno che si è appena chiuso ha visto ricavi oltre le aspettative tanto che “il nostro obiettivo è quello di pagare un dividendo superiore rispetto a quello degli ultimi tre anni” ha commentato l’a.d. Massimo Doris.

Quanto ai numeri il gruppo di Basilio ha reso noto i risultati della raccolta del mese di dicembre 2019 che ha raggiunto 810 milioni di euro, mentre quella in prodotti del risparmio gestito ammonta a 426 milioni di euro.

“Gli ottimi risultati commerciali di dicembre chiudono un anno estremamente positivo, che vede sia la raccolta totale sia la gestita in linea con l’anno precedente, rispettivamente a 4,1 e 3 miliardi di flussi complessivi, in un anno in cui in generale le famiglie si sono mosse con estrema cautela nella gestione del proprio risparmio” ha chiarito Massimo Doris.

“Banca Mediolanum ha scelto inoltre di distinguersi, da un lato accelerando l’erogazione del credito, che con circa 2,7 miliardi ha mostrato un incremento significativo del 21% rispetto al 2018. Dall’altro abbiamo intercettato il generale aumento della percezione del rischio sensibilizzando la nostra clientela a favore delle varie forme di protezione: nel 2019 infatti abbiamo emesso premi totali per 106 milioni, con un aumento del 25% anno su anno. In particolare, mi fa molto piacere sottolineare che le nuove polizze non abbinabili al credito hanno registrato una crescita del 122%” ha concluso Doris.

 

A supporto della nuova iniziativa commerciale da giovedì 9 gennaio partirà una nuova campagna pubblicitaria sui principali media firmata da Armando Testa.