Banca Mediolanum, a dicembre 2021 raccolta pari a 1,28 miliardi

10 Gennaio 2022, di Massimiliano Volpe

Nel mese di dicembre i consulenti finanziari di Banca Mediolanum hanno messo a segno una raccolta netta totale pari a 1,28 miliardi, portando cosi a 9,18 miliardi la raccolta di tutto il 2021 (+19% rispetto al 2020).
Nel dettaglio la raccolta netta in risparmio gestito ammonta a dicembre a 899 milioni, mentre quella di tutto il 2021 è stata pari a 6,66 miliardi (+62%).

I nuovi finanziamenti erogati a dicembre dalla banca milanese sono stati pari a 370 milioni, che portano a 3,90 miliardi quelli per l’intero 2021 (+28%). Per quanto riguarda i prodotti assicurativi a dicembre la raccolta premi delle polizze di protezione è stata pari a 17,8 milioni, mentre quella dell’intero 2021 ha toccato i 167,6 milioni (+23%).

Inoltre si rende noto che, grazie al buon andamento dei mercati e della gestione nel 2021, il contributo delle Performance fees alle società del gruppo nell’esercizio appena concluso è stimato intorno a 345 milioni di euro, di cui 33,4 milioni già contabilizzati nei primi 9 mesi.

In relazione ai numeri appena comunicati Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum ha dichiarato: “Sono molto orgoglioso di questo dicembre straordinario, tassello conclusivo di un anno record che ci ha visto protagonisti indiscussi su tutti i fronti. Il dato di raccolta netta annua di 9,2 miliardi rappresenta il migliore segnale di fiducia che i nostri clienti possano accordarci e i 6,8 miliardi in fondi e polizze, in crescita dell’86% rispetto al 2020, rimarcano ulteriormente il successo della nostra strategia di pianificazione finanziaria.
Banca Mediolanum si è contraddistinta anche per quanto riguarda il credito e la protezione, confermando ancora una volta l’unicità e la completezza del nostro modello di business. Abbiamo inoltre assistito a una forte crescita dei nuovi clienti e un ulteriore aumento della qualità dei Family Banker”.

Conclude Doris: “Con queste premesse e con obiettivi sempre più sfidanti sono certo che il 2022 ci riserverà ancora grandi soddisfazioni”,