Asta Bot, tasso al nuovo minimo storico: 0,013%

10 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Le aste di titoli di Stato inanellano record su record. L’ultima emissione di Bot ha visto i rendimenti scendere al minimo di sempre di 0,013%. Se il trend prosegue tra un mese per i piccoli risparmiatori il rendimento netto potrebbe scendere sotto lo zero.

Il Tesoro ha assegnato 6,5 miliardi di euro. L’ultimo collocamento, un mese fa, aveva registrato un tasso dello 0,079%.

Ottima anche la domanda, che è stata pari a 11,526 miliardi di euro, per un bid-to-dover di 1,77.

“Il Tesoro italiano sta cavalcando l’onda del Qe della Bce”, ha spiegato uno strategist all’agenzia MF-Dowjones, puntualizzando che “l’asta è andata benissimo con il rendimento sui minimi storici e la domanda che è rimasta solida”.

L’analista non esclude che nelle prossime emissioni il costo di finanziamento dei Bot annuali “possa scendere in territorio negativo”.

Sul secondario, lo Spread tra Btp e Bund decennali scambia in lieve calo a 105 punti base. Il rendimento del bond di riferimento italiano si attesta all’1,2%.

Sul valutario il dollaro si rafforza ancora sull’euro. Nell’azionario Piazza Affari mantiene un’intonazione positiva, mentre il paniere europeo di riferimento, lo Stoxx Europe 600, ha testato un nuovo massimo a 409 punti.

(DaC)