Arabia Saudita aprirà rubinetti petrolio come mai prima d’ora

12 Giugno 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Dopo aver aperto i rubinetti lo scorso maggio, l’Arabia Saudita è pronta a aumentare nuovamente la produzione di petrolio nei prossimi mesi per far fronte all’aumento globale della domanda.

Lo ha confermato all’agenzia Reuters, Ahmed Al-Subaey, direttore marketing della società statale, Saudi Aramco.

L’ultimo aumento della produzione da parte del primo produttore al mondo di greggio, come dicevamo, risale a maggio quando il Paese ha portato la produzione giornaliera al nuovo record storico di 10,3 milioni di barili al giorno. Ogni aumento della produzione, in un mercato che mostra un eccesso di offerta, segnalerebbe che l’OPEC è implacabile nella sua decisione di mantenere ferma la quota di mercato globale.

La strategia è vista dagli esperti come un fattore importante nel drastico calo dei prezzi del petrolio nel corso dell’ultimo anno. L’Arabia Saudita ha storicamente abbassato le sue esportazioni di petrolio durante i mesi estivi, in coincidenza con i picchi della domanda interna causata dalle temperature torride e dall’aumento dell’utilizzo dell’aria condizionata.

Lo scorso venerdì l’Opec ha comunicato la decisione di lasciare inalterata la quota di produzione giornaliera di greggio per ulteriori sei mesi. (mt)