Apple: AirTag, nuovi Mac e iPad Pro, tutte le novità

21 Aprile 2021, di Mariangela Tessa

AirTag, nuovi Mac e iPad Pro.Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, Apple alza il velo sui nuovi prodotti e accessori. A presentare le novità di Cupertino, ci pensa Tim Cook, che ieri ha aperto l’evento “Spring Loaded”, quest’anno in versione online per via della pandemia. L’amministratore delegato, in maglietta e pantaloni, è all’esterno del campus dell’azienda a Cupertino.

Dando il benvenuto al pubblico, Cook presenta un nuovo colore per l’iPhone 12, il viola: sarà disponibile dal 30 aprile, con la possibilità di ordine da questo venerdì.

Ma questo è solo una delle chicche della Mela morsicata, che si appresta a lanciare sul mercato gli AirTag, i nuovi accessori che una volta associati a un oggetto consentiranno di ritrovarlo anche a distanza. La tecnologia sfrutta il network ‘Dov’è’, già usato per individuare amici e membri della famiglia abilitati all’interno dell’app, costano 39 euro l’uno oppure 119 euro per la confezione da quattro.

Apple ha presentato poi gli ultimi nati della sua galassia, fra i quali i nuovi iMac con un design “rivoluzionario” tutto nuovo realizzato intorno al chip M1 ‘fatto in casa’. Il nuovo iMac è sottile e colorato, un omaggio al passato. I colori sono sette, dal classico alluminio a tutte le tonalità ‘storiche’ dei Mac colorati. Sul fronte costi, si parte da 1.499 euro.

Spazio anche all‘iPad Pro, anche questo con processore M1, che diventa il dispositivo più veloce del suo genere ed è 5G, oltre ad essere munito di una fotocamera migliorata.

Apple TV e Podcast

Tra le new entry, la nuova generazione di Apple Tv 4K con nuovo processore e telecomando touch e ha anticipato il nuovo servizio dedicato ai podcast in abbonamento, l’Apple Podcast Subscription, disponbile da maggio per 170 paesi.

Grazie alla sottoscrizione a pagamento, gli utenti possono usufruire di podcast esclusivi, non presenti su altre piattaforme di podcasting. La sottoscrizione è una parte fondamentale per gli introiti dei creatori di podcast, che potranno monetizzare direttamente i loro contenuti. Ogni abbonamento a uno specifico podcast sarà rinnovato automaticamente ogni mese, ma sarà possibile sottoscrivere anche abbonamenti annuali.

Ci saranno anche contenuti dei media, tra cui NPR, Los Angeles Times, The Athletic, Sony Music Entertainment e molti altri.

“Quindici anni fa, Apple ha reso i podcast mainstream, offrendo ai creatori una piattaforma aperta e premier per informare, intrattenere e ispirare centinaia di milioni di ascoltatori in tutto il mondo – ha affermato Eddy Cue, senior vice president Internet Software and Services di Apple – Oggi, siamo entusiasti di presentare questa nuova e potente piattaforma ai creator di tutto il mondo e non vediamo l’ora di sapere cosa ne faranno”.