Alitalia dice addio a Air-France KLM

19 Maggio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Nel giro di due anni Alitalia si separerà da Air-France KLM. Nel 2017, quando giungeranno a scadenza, gli accordi di partnership e di joint venture non saranno infatti rinnovati.

Come ha sottolineato l’amministratore delegato Cassano, tali intese, che riguardano i servizi passeggeri gestiti dai tre vettori tra l’Italia e la Francia e tra l’Italia e i Paesi Bassi, oltre al marketing, alla vendita e alla distribuzione dei servizi Cargo Belly di Alitalia gestiti da Air France-KLM, “non sono più vantaggiose per Alitalia: anzi, avvantaggiano la controparte”.

A sottoscrivere gli accordi era stata Alitalia Cai nel 2009 e nel 2010, prima del matrimonio con Etihad, in un contesto economico molto diverso.

Secondo Cassano “limitano la nostra capacità di ridisegnare il nostro network – ha aggiunto il manager -, e la possibilità per Alitalia di conseguire una sostenibilità di lungo termine delle proprie attività. La nuova Alitalia è in una nuova posizione. Per lo sviluppo del nostro business abbiamo bisogno di accordi in grado di apportare uguali benefici a tutte le parti”.

La priorità per la compagnia di bandiera priorità e per l’Italia “è riconquistare il mercato dei turisti in arrivo nel nostro Paese, servendo al contempo gli italiani in viaggio all’estero per turismo o per affari. Nei nostri piani puntiamo inoltre a fornire soluzioni Cargo competitive per l’industria manifatturiera italiana, la seconda più grande in Europa, che ha sempre più bisogno di esportare merci in tutto il mondo”.

Alitalia ha comunicato alla compagnia franco-belga di essere disposta a “discutere accordi più equi a beneficio di tutti i soggetti coinvolti, ma finora non siamo pervenuti a questo risultato”, ha spiegato Cassano.

(DaC)