Addio alla Regina Elisabetta II. Ecco a quanto ammonta il suo patrimonio

9 Settembre 2022, di Valentina Magri

E’ scomparsa all’età di 96 anni la Regina d’Inghilterra, Elisabetta II. Una notizia che non è giunta inaspettata, alla luce dei segnali premonitori inviati fin dal pomeriggio: la cravatta nera del conduttore della Bbc Huw Edwards, la chiamata di figli e nipoti al castello di Balmoral al capezzale della Regina, le preoccupazioni dei medici sulla sua salute, l’interruzione del dibattito alla Camera dei Comuni, le preghiere dell’arcivescovo di Canterbury, l’interruzione del cambio della guardia a Buckingham Palace. Che ha annunciato ufficialmente la scomparsa di Elisabetta II l’8 settembre 2022 alle 19.30, ora italiana.

Chi era Elisabetta II

Nata a Londra il 21 aprile 1926, Elizabeth Alexandra Mary Windsor è diventata l’erede presuntiva al trono britannico dopo l’abdicazione di re Edoardo VIII, nel 1936, cui è seguita nel 1937 l’incoronazione di suo padre, re Giorgio VI. Elisabetta è diventata erede legittima al trono in seguito, quando è stato ormai evidente che i sovrani non avrebbero generato eredi maschi.

Il re Giorgio VI ha iniziato a preparare Elisabetta a 13 anni per il suo futuro ruolo di Regina fin dal 1939, incaricando Henry Marten, un sacerdote dell’Eton College, di impartirle lezioni sulla storia e il diritto britannico. Alla stessa età, Elisabetta ha conosciuto il lontano cugino Philip Mountbatten (duca di Edimburgo, nonché futuro principe Filippo) in occasione di una una visita della famiglia reale alla Royal Naval Academy di Dartmouth. Da allora, Filippo iniziò a fare visita ad Elisabetta, cui chiese di sposarlo durante una visita a Balmoral nell’estate del 1946. Lei accettò subito, senza nemmeno consultare il Re. Il matrimonio fu annunciato il 9 luglio 1947 e celebrato il 20 novembre 1947.

A quasi un anno esatto dalle nozze, il 14 novembre 1948, Elisabetta ha dato alla luce un figlio maschio: il principe Carlo Filippo Arturo Giorgio, meglio noto come il principe Carlo, legittimo erede al trono. Sono poi nati la principessa Anna Elisabetta Alice Louise nel 1950; il principe Andrea Alberto Cristiano Edoardo nel 1960; il principe Edoardo Antonio Riccardo Luigi nel 1964.

Il 6 febbraio 1952, mentre si trovava in Kenya per la prima tappa di un tour di sei mesi nei Paesi del Commonwealth, Elisabetta ha ricevuto un telegramma che le annunciava la morte del padre, rendendola regina a soli 26 anni, in base all’Act of Settlement del 1701. L’incoronazione è avvenuta il 2 giugno 1953 ed è stata trasmessa in diretta televisiva per la prima volta nella storia.

Numerosi gli scandali che ha affrontato a corte durante il suo regno. Il primo è stato il divorzio nel 1996 tra il principe Carlo e la principessa Diana Spencer, morta nel 1997 in un incidente stradale a Parigi insieme al compagno, Dodi al-Fayed. Elisabetta è stata criticata per la freddezza dimostrata dopo la scomparsa della ex nuora. Nel 2002 è scomparsa a 102 anni la madre di Elisabetta, Elizabeth Bowes Lyon, nota come la regina madre. Nel 2020 il principe Harry (il nipote prediletto di Elisabetta) e la moglie Meghan Markle, il duca e la duchessa del Sussex, hanno deciso di fare un passo indietro come membri senior della famiglia reale e si sono trasferiti in nord America, attuando quella che la stampa britannica ha ribattezzato Megxit. Nel 2021 è mancato il principe Filippo, consorte di Elisabetta.

Nel 1977 Elisabetta ha celebrato il Giubileo d’Argento (25 anni di regno) e nel 2002 i 50 anni di regno e nel 2015 i 70 anni di regno, battendo così la Regina Vittoria per longevità sul trono. Sempre nel 2015, Elisabetta ha modificato le regole di successione, garantendo che il primogenito di un monarca fosse riconosciuto come erede al trono indipendentemente dal sesso. Nella sua lunga vita, Elisabetta è stata testimone di numerosi eventi e cambiamenti storici, tra cui: la devoluzione del potere nel Regno Unito (culminato con la costituzione dei parlamenti inglese, scozzese, gallese e nordirlandese nel 1998); la vicenda del rimpatrio della costituzione canadese (il processo politico che condusse alla piena sovranità del Canada, culminato con la Legge costituzionale del 1982); la decolonizzazione in Africa con il rafforzamento del Commonwealth delle nazioni di cui è Capo; la Brexit nel 2020; la pandemia da Covid-19 a partire dallo stesso anno e infine la guerra tra Ucraina e Russia da quest’anno.

A quanto ammonta il suo patrimonio

Stando ai rapporti ufficiali, le entrate dei membri della famiglia reale inglese provengono da: tasse, proprietà; emissione di francobolli e altre attività per sostenere la Corona britannica. Le tasse provengono dal Sovereign Grant e dal Privy Purse.

Il Sovereign Grant Act, entrato in vigore nel 2012, è una sorta di sussidio pubblico erogato alla Regina per continuare a svolgere i suoi compiti, coprire i costi degli eventi ufficiali e mantenere le proprietà reali. L’importo ricevuto rappresenta il 15% dei profitti realizzati ogni anno dal Crown Estate, un portafoglio finanziario di proprietà della Corona britannica che nessun monarca può vendere del valore di 8,1 miliardi di sterline (9,6 miliardi di euro). Nel 2020, la Regina ha ricevuto dal Sovereign Grant 85,9 milioni di sterline (102,5 milioni di euro).

La Privy Purse è un reddito che la regina riceve dalle proprietà del Ducato di Lancaster, proveniente da 4 tipi di asset: finanziari, agricoli, commerciali e residenziali, che fanno parte della corona dal 1399. Alla fine di marzo 2021, il Ducato di Lancaster aveva 577,3 milioni di sterline di attivi sotto il suo controllo ed era in grado di generare un surplus netto di 22,3 milioni di sterline (26,5 milioni di euro), riporta il sito del Ducato. La famiglia reale ha dichiarato che sono utilizzati per le spese ufficiali. A queste fonti pubbliche, si aggiungono i castelli di Balmoral e Sandringham ereditati dal padre, l’eredità del principe Filippo e della madre.

Si stima che la regina Elisabetta II abbia una fortuna personale di 365 milioni di sterline (435 milioni di euro) che, secondo la “Sunday Times Rich List”, è aumentata di 15 milioni di sterline rispetto a quella che aveva nel 2020. Una ricchezza che l’ha resa la 372 esima persona più ricca del mondo.
Inoltre, secondo “Forbes”, il patrimonio netto totale della famiglia reale è di 72,5 miliardi di sterline (circa 86,5 miliardi di euro).