A Malta nuove banche abbracceranno la blockchain entro un anno

5 Ottobre 2018, di Daniele Chicca

A cura di Matteo Oddi

A Malta le nuove banche abbracceranno la blockchain entro un anno. A dichiararlo sono stati gli esperti che hanno partecipato a uno dei più importanti eventi del mondo crypto al mondo: il Delta Summit di tre giorni di Malta che si conclude oggi 5 ottobre.

Durante il pannello di discussione sulla Blockchain e il futuro del trading e delle banche, Roderick Psaila, esparto del settore bancario nonché ex Ceo di AgriBank, ha annunciato che “due o tre nuove banche apriranno a Malta entro il prossimo anno, questo permetterà di abbracciare a pieno la tecnologia blockchain e le criptovalute”.

“Stiamo già vedendo nuove banche, più piccole, mostrare la volontà di adottare la tecnologia blockchain, ma le banche più grandi e strutturate avranno bisogno di più tempo per adeguarsi, sia a causa dei loro sistemi che perché attendono che il mercato fornisca standard più elevati”.

È quanto ha risposto Psaila alle critiche sull’esitazione delle banche tradizionali ad abbracciare la tecnologia blockchain e le criptovalute, nonostante gli enormi sforzi compiuti dal governo Maltese per introdurre una legislazione normative.

Criptovalute diventeranno mezzo di pagamento quotidiano

James Farrugia, partner di Ganado Advocates, concorda sul fatto che non ci si può aspettare che il settore bancario abbracci pienamente la tecnologia blockchain fino a quando non verrà implementata una solida struttura anti-riciclaggio. “La maggior parte delle banche sta aspettando una solida struttura antiriciclaggio prima di abbracciare le criptovalute”, ha dichiarato.

Farrugia ha sottolineato inoltre che un simile quadro dovrebbe essere accettabile per le banche stesse e che ciò che era accettabile per gli operatori era alla fine molto spesso insufficiente per le banche.

Michael Matthias, Ceo della criptovaluta DAScoin, ha dichiarato che le banche devono raggiungere e accettare le tendenze e la tecnologia moderne.

“Eppure, dato che la tecnologia blockchain diventa più diffusa, non è inverosimile immaginare un futuro prossimo in cui la criptovaluta viene usata come moneta per i pagamenti e le transazioni quotidiane”, ha affermato.