Janus Henderson: come stabilizzare il portafoglio prima di fine anno

13 ottobre 2017, di Massimiliano Volpe

In occasione dell’appuntamento di Torino di ConsulenTia 2017, Wall Street Italia ha intervistato Federico Pons di Janus Henderson con il quale sono state esaminate le prospettive di investimento sui mercati finanziari per l’ultimo trimestre dell’anno.

“Il mercato ha corso molto”, osserva Pons, e “quello che noi abbiamo nella nostra pletora di prodotti sono, punto uno, i prodotti alternativi, sia per quanto riguarda l’azionario” in mercati industrializzati europei “sia per quanto riguarda l’obbligazionario con gli unconstrained bond“.

Il team di consulenti di Janus Henderson sta puntando molto su questi ultimi, che “devono essere venduti in un’ottica di portafoglio”. Il risultato è stato che se si inserisce un 15% prodotti alternativi in un pacchetto 60% Bond e 40% azionario, spiega sempre Pons, “il portafoglio si stabilizza moltissimo sul lungo termine e la volatilità scende dal 7 al 5%“.

“È un punto di arrivo molto importante, perché se in questo momento i mercati sono correlati, sono direzionali e stanno andando al rialzo ci potrebbe essere un momento in cui l’investitore chiede più protezione“.

Hai dimenticato la password?