ZURIGO IN TRATTATIVE CON IL TRADEPOINT DI LONDRA

23 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

La borsa Svizzera e il Tradepoint Financial Networks di Londra sono in trattative per la creazione di un nuovo mercato per la contrattazione di blue chip pan-europee.

L’operazione, a differenza di quanto stabilito per la fusione tra le piazze di Londra e Francoforte, mette a punto un sistema di clearing e compensazione integrato tra il listino listini elvetico e il mercato elettronico londonese.

Il nuovo mercato sara’ regolato dalle autorita’ di borsa londinesi ed utilizzera’ il sistema di contrattazione elettronico (EBS) svizzero.

Pur creando un mercato relativamente piccolo, il progetto segna un importante passo in avanti verso il consolidamento del processo immediatamente successivo all’esecuzioni degli ordini e riduce gli alti costi legati alla contrattazione di titoli pan-europei.

L’annuncio si inserisce in un momento particolare per le borse europee. La Deutsche Boerse tedesca dovrebbe riunire oggi il consiglio di amministrazione per l’approvazione della fusione con il London Stock Exchange per la creazione di iX, mentre le borse di Parigi, Bruxelles e Amsterdam si sono accordat eper la creazione di Euronext.

La piazza elvetica, il sesto mercato azionario del mondo, e’ co-proprietaria, insieme alla borsa di Francoforte, di Eurex, il piu’ grande mercato di derivati al mondo.

“L’accordo con Tradepoint non intacchera’ ne’ la partnership con i tedeschi ne’ il progetto di fusione tra Eurex e il Chicago Board of Trade prevista per l’estate”, ha detto Leo Hug, portavoce del listino helvetico.