Zanonato: “Fiat patrimonio paese, va aiutata”

8 Luglio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – “Dobbiamo evitare l’aumento dell’Iva e ridurre l’Imu sulla prima casa delle famiglie e sugli immobili strumentali delle aziende che sono la prima casa degli imprenditori”. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, a Torino in occasione dell’assemblea dell’Unione industriale.

Parlando della Fiat, Zanonato ha detto che il settore auto “resta determinante per l’economia. Il sostanziale fermo dell’impianto di Mirafiori, la sua sostanziale obsolescenza creano incertezza sono motivo di preoccupazione”. Il ministro ha ricordato di aver incontrato Marchionne e Elkann. Entrambi, ha precisato, “mi hanno rassicurato la piena volontà a mantenere investimenti e produzione in Italia e io ho dato la piena disponibilità mia e del governo a collaborare attivamente”.

“Dobbiamo mettere in testa agli italiani che la Fiat è un patrimonio del paese, e’ uno dei grandi asset del nostro Paese, va difeso ben voluto e aiutato. Se siamo tutti d’accordo iniziamo tutti ad agire ciascuno nel proprio ambito. Non c’e’ piu’ tempo da perdere”.
(AGENZIE)