Warren Buffett riduce a sua quota in Byd. Che crolla in borsa

31 Agosto 2022, di Gianmarco Carriol

Le azioni del produttore cinese di auto elettriche Byd, quotate a Hong Kong, sono crollate oggi dopo che la Berkshire Hathaway di Warren Buffett ha ridotto la sua partecipazione.  La conglomerata di Buffett ha leggermente ridotto le sue azioni dal 20,04% al 19,92%, vendendo 1,33 milioni di azioni di Byd per circa 47 milioni. Berkshire Hathaway ora possiede 218,7 milioni di azioni “Questa è una tendenza comune per gli investitori che iniziano a prendere denaro dal mercato”, ha commentato Yang Liu, presidente e chief investment officer di Atlantis Investment.

La reazione dei mercati

Dopo la notizia del disinvestimento parziale di Buffett, le azioni Byd sono crollate di oltre il 12% durante la sessione di mercoledì a Hong Kong e hanno registrato la performance peggiore dell’indice Hang Seng, secondo i dati di Refinitiv. Il titolo è balzato di oltre il 600% negli ultimi 10 anni.

All’inizio di questa settimana, la società ha riportato numeri forti per la prima metà del 2022 con un utile netto per il periodo pari a 3,6 miliardi di yuan (521 milioni di dollari), triplicando rispetto all’anno precedente.

Alla domanda su cosa significhi questo per il mercato cinese dei veicoli elettrici, Liu ha affermato che l’ultima mossa del Berkshire potrebbe essere un “segnali di avvertimento che a mercato potrebbe arrivare una grande correzione”. “Ci sono troppe incertezze e penso che Warren Buffett sia diventato un po’ nervoso”, ha detto. “Forse la recessione per l’economia statunitense e anche un consumo cinese più debole del dovuto riduce la fiducia degli investitori su scala più ampia”.

Chi è Byd

Byd è un produttore globale di impianti di energia rinnovabile e opera in 50 Paesi. Produce mezzi di trasporto elettrici, batterie e componenti per smartphone. Il gruppo ha una trentina di siti industriali (alcuni negli Stati Uniti, Brasile, Giappone e India) e conta dipendenti sono 230mila, più del doppio di Tesla. Tra i modelli più venduti c’è la berlina Seal, il cui prezzo varia fra i 30 mila e i 40 mila euro, quindi più economica della entry level di Tesla, la Model 3.

L’obiettivo per l’intero 2022, comunicato da Byd all’assemblea degli investitori, è di 1,1-1,2 milioni di vetture, equamente divise tra vetture a batterie e ibride plug-in.

Ricordiamo che nel luglio 2022 Byd è diventato il più grande produttore di veicoli elettrici al mondo, battendo Tesla. Byd ha anche superato la sudcoreana Lg come secondo produttore mondiale di batterie per veicoli elettrici, dietro alla cinese Contemporary Amperex Technology (Catl).