WALL STREET: TLC E PC PIEGANO IL NASDAQ (-4,7%)

16 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dopo un’ora dalla soglia di meta’ giornata di contrattazioni sulle borse USA, tutti gli indici continuano a precipitare nel vuoto.

A guidare i ribassi e’ l’indice Nasdaq Composite, su cui pesano i ‘profit warrning’ lanciati da Nortel e Corning.

Vanno male anche i titoli del comparto dei personal computer, trascinati al ribasso da Dell e Hewlett-Packard.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Dopo aver chiuso la seduta di giovedi’ con rialzi sostenuti, sono proprio il settore delle infrastrutture per le telecomunicazioni e quello dei personal computer a mettere a segno le perdite piu’ consistenti, come indica il Goldman Sachs Computer Hardware Index, che perde l’8,04%.

Tra i singoli titoli spicca la performance negativa di Hewlett-Packard, che perde oltre l’11% e contribuisce a piegare il Dow Jones.

Male anche Dell, che lascia sul terreno il 6,75%, dopo che la societa’, nella serata di giovedi’, ha reso noto di aver chiuso il quarto trimestre al di sotto delle aspettative rivedendo le stime sul primo trimestre del 2001.

Sui listini in generale stanno mostrando una tendenza al rialzo il settore oro, cosmetici, utility, assicurativo, grande distribuzione, prodotti per la casa.

In calo invece il settore delle infrastrutture per le telecomunicazioni, infrastrutture di rete, semiconduttori, Internet, hardware, brokeraggio, software, alluminio, chimico.