WALL STREET TENTENNA NEL PREBORSA, NON BASTA L’M&A

3 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

Quando manca un’ora e mezza al suono della campanella i contratti sui principali indici borsistici scambiano in lieve ribasso (vedi quotazioni a fondo pagina), nonostante una nuova serie di annunci di fusioni e acquisizioni.

All’indomani di una seduta a luci ed ombre per l’azionario, anche oggi il mercato scambia in un range ristretto, con gli investitori focalizzati sulle nuove misure austere che la Grecia annuncera’ in giornata, mentre cresce l’ttesa per conoscere nuovi dati economici che dovrebbero fare luce sullo stato di salute del mercato del lavoro a stelle e strisce.

Il rapporto ADP, previsto alle 14:15, sara’ tra gli appuntamenti macro piu’ seguiti, mentre la lettura di febbraio dell’indice ISM dei servizi verra’ annunciata alle 16 italiane.

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

Alle 20 italiane, un’ora dopo dell’intervento del presidente della Fed di Atlanta Dennis Lockhart, sara’ poi la volta del Beige Book della Fed sulle condizioni economiche.

Sul fronte delle operazioni di fusione e acquisizione, Pfizer ha intenzione di lanciare un’offerta di acquisto sulla societa’ tedesca rivale Ratiopharm. Stando a quanto riferito da Bloomberg il colosso farmaceutico sarebbe pronto a mettere sul piatto sino a 3 miliardi di euro (circa $4.1 miliardi).

Pfizer dovra’ prima vedersela pero’ con l’israeliana Teva Pharmaceuticals Industries e l’islandese Actavis, le quali hanno le stesse intenzioni. I titoli Pfizer avanzano di circa l’1%.

Novell strappa del 29% sulle notizie di un’Opa lanciata dal fondo hedge Elliott & Associates, che a quanto risulta avrebbe messo sul piatto $1 miliardo, equivalenti a $5.75 per titolo. L’azienda di software open source e’ impegnata a valutare i pro e contro dell’offerta.

Un gruppo di investimento capitanato da J.P. Morgan Asset Management e Water Asset Management ha annunciato che acquistera’ SouthWest Water per $275 milioni.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico le quotazioni del greggio accelerano ancora. I futures con consegna aprile avanzano di $0.37 attestandosi a quota $80.05 al barile. Sul valutario la moneta unica guadagna leggermente terreno (+0.05%) a $1.3622. L’oro avanza di $1.10 a quota $1138.50 l’oncia. Quanto ai Titoli di Stato, il rendimento sul benchmark decennale si attesta al 3.61%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 arretra di 1.60 punti (-0.14%) a 1115.80.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 cede 3.75 punti (-0.2%) a 1848.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones lascia sul campo 16 punti (-0.15%) a 10383.00.