WALL STREET TENTA IL RECUPERO DOPO I DATI

25 Luglio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di giornata con tono positivo per l’azionario statunitense grazie agli ultimi dati macro che hanno segnalato un’impennata inattesa degli ordini di beni durevoli nell’ultimo mese.

Il dato ha evidenziato una crescita dello 0.8% contro il calo dello 0.3% atteso. Esclusa la componente dei trasporti il dato e’ cresciuto del 2%, anche in questo caso spiazzando gli economisti.

Ora l’attenzione e’ incentrata sul mercato immobiliare, in seguito al calo superiore alle attese registrato nella giornata di ieri dalle vendite di case esistenti (ai minimi di 10 anni). In calendario sono presenti anche i numeri sulla fiducia Michigan (per cui gli analisti hanno stimato una revisione a 56.4 punti).

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sul fronte societario, rallenta un po’ il rilascio degli utili. Intanto Juniper Networks (JNPR) ha annunciato che le vendite si attesteranno a livelli migliori del consensus ed Honda Motor (HMC) ha riportato un aumento dei profitti superiori alle attese.

In controtendenza Crocs (CROX), la nota azienda produttrice dei particolari sandali bucherellati (tanto amati anche dal presidente Usa Bush), che ha tagliato l’outlook sugli utili a causa di un inatteso rallentamento della domanda. Nel settore finanziario, Wachovia (WB) ha annunciato le dimissioni del CFO Thomas Wurtz.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico tratta in lieve calo il greggio. I futures con consegna settembre segnano un ribasso di $0.59 a $124.90 al barile. Sul valutario, l’euro e’ in recupero sul dollaro in area 1.57. In rialzo l’oro a $925.40 (+$3.10) l’oncia. Scendono i Titoli di Stato: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.03%.

parla di questo articolo nel Forum di WSI