WALL STREET: SUPER RALLY, DOW JONES +500 PUNTI

13 Ottobre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Dopo essere partiti in forte rialzo, a meta’ giornata i listini americani si muovono in prossimita’ dei migliori livelli giornalieri, in rialzo di circa il 6%. Le rassicurazioni offerte dai governi a livello globale nell’arco del weekend sembrano aver riportato una relativa fiducia tra gli investitori. Il rimbalzo giornaliero dovrebbe mettere fine alla striscia negativa che dura ormai da ben otto sedute, costata agli indici circa 20 punti percentuali (quasi 2400 punti al Dow Jones). Recupera terreno il greggio, avanza l’euro, chiuso il mercato dei bond.

Gli accordi raggiunti nell’arco del weekend a Washington e Parigi sembrano aver riportato tra gli investitori un certo grado di fiducia. Il Segretario al Tesoro Usa Paulson ha fornito maggiori dettagli sul programma di investimento del governo nel settore bancario, mentre i responsabili delle finanze dei Paesi del G-7 hanno affermato che sara’ fatto il possibile per instaurare nuovamente la fiducia tra i risparmiatori e la comunita’ finanziaria, garantendo i prestiti interbancari.

L’amministrazione Bush ha dichiarato che il piano di salvataggio da $700 miliardi sara’ attuato il prima possibile, sono state avviate gia’ numerose consulenze con diversi studi legali sulla meccanica di acquisto di azioni privilegiate degli istituti bancari nell’intento di ravvivare lo stagnante mercato del credito. In Inghilterra, i responsabili del governo hanno gia’ annunciato un investimento da $63 miliardi a supporto delle tre maggiori banche del Paese. La Bank of England, la BCE e la Swiss National Bank hanno annunciato nuovi piani mirati alla garanzia dei prestiti a breve termine.

Il rimbalzo sta interessando tutti i settori, ma sono i titoli finanziari a registrare le migliori performance: Morgan Stanley e’ schizzata +60% grazie alla chiusura dell’accordo con il gruppo giapponese Mitsubishi Financial sull’investimento da $9 miliardi; Bank of America guadagna +7%, Citigroup sale +8.2%, +17.93% per Goldman Sachs.

In buon rialzo anche le banche regionali: National City ha effettuato un rally nel preborsa superiore al 30%, al giro di boa ha ridotto il rialzo a +12.50%; Ambac Financial avanza +20%. Nel comparto assicurativo bene AIG, nel settore dell’auto e’ in buon spolvero il colosso General Motors, avanzato di oltre il 20% dopo le indiscrezioni sull’inizio delle trattative con Chrysler su un eventuale merger tra le due aziende. Buy anche sulla rivale Ford che potrebbe liberarsi della quota d’investimento detenuta nel gruppo giapponese Mazda.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

I listini sono cosi’ in forte progresso, tuttavia gli analisti concordano sul fatto che la reale risposta del mercato agli ultimi sviluppi economici si avra’ solo domani: oggi infatti il volume di scambi e’ piuttosto contenuto per via della ricorrenza del Columbus Day che terra’ molti operatori lontani dalle operazioni di trading.

A livello settoriale le migliori performance sono segnate dai comparti: Autos +27.2%, Managed Healthcare +17.6%, Investment Banking & Brokerage +16.1%, Coal & Consumable Fuel +15.9%, e Multi-line Insurance +14.8%. Tra i piu’ forti ribassi: Real Estate Services -17.1%, Resident REITs -5.5%, DIVERS REITs -4.3%, Broadcasting -3.8%, e Retail REITs -3.1%.

Alle 12.20 EDT il volume di scambio e’ di 685 milioni di pezzi al NYSE e 933 milioni al Nasdaq. I titoli in rialzo contro quelli in ribasso sono 2569 a 30 al Nyse e 2412 a 451 al Nasdaq. I nuovi massimi contro i nuovi minimi delle ultime 52 settimane sono: 1 a 60 al NYSE e 1 a 76 al Nasdaq.

parla di questo articolo nel Forum di WSI