WALL STREET SULLA DIFENSIVA, IN CALO -1%

28 Luglio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Dopo l’avvio incerto gli indici americani hanno accelerato al ribasso ed al giro di boa trattano in rosso, con perdite superiori al punto percentuale (controlla la performance in tempo reale). Il rialzo del greggio e alcune prese di beneficio dopo il buon rialzo di venerdi’ scorso stanno offuscando il piano a sostegno del comparto immobiliare approvato dal Congresso.

Ad essere colpiti dalle vendite sono ancora una volta i titoli finanziari, con Citigroup (C) in ribasso -3% e American International Group (AIG) in calo di oltre 6 punti percentuali. A trattare in calo e’ anche Verizon (VZ): il colosso telecom ha riportato utili superiori al consensus ma i ricavi non hanno rispettato le attese.

Soffre il comparto aereo spinto al ribasso dal rialzo del petrolio, tornato a trattare sopra la soglia dei $124. L’indice settoriale (XAL) lascia sul terreno piu’ del 4%. “Il greggio e’ in una condizione di ipervenduto” hanno commentato alcuni analisti di Cantor Fitzgerald. “Ci aspettiamo un recupero sulla resistenza iniziale di $128 prima e $133 poi”. Al momento i futures con consegna settembre segnano un progresso di $1.20 a $124.46 al barile.

A spingersi al rialzo sono i due colossi dei mutui ipotecari Fannie Mae (FNM) e Freddie Mac (FRE) che beneficiano dell’approvazione da parte del Congresso americano del pacchetto di misure studiato dall’ amministrazione Bush per il rilancio del comparto immobiliare.

Gli stategist di Merrill Lynch hanno dichiarato che al momento l’indice S&P500 sconta un livello inflazionistico pari al 2.5%, definito “ragionevole”. “La combinazione tra inflazione in crescita ed utili in diminuzione non si e’ mai rivelata positiva per l’azionario. Tuttavia, se l’impennata dei prezzi e’ in una fase finale del ciclo, allora si potrebbe assistere ad un recupero dei titoli delle societa’ quotate.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Tra le altre societa’ che hanno rilasciato i risultati trimestrali in giornata si distingue in positivo Kraft Foods (KFT)); dopo la chiusura delle borse sara’ la volta del colosso biotech Amgen (AMGN). La compagnia aerea Ryanair (RYAAY) ha assistito ad un sell-off sul titolo dopo aver emesso un profit warning che ha evidenziato il pericolo della prima perdita annuale assoluta.

Alcune pressioni interessano Intuitive Surgical (ISRG): il settimanale finanziario Barron’s scrive che l’azienda potrebbe entrare in un trend negativo data la saturazione del mercato per i prodotti offerti. Il gigante informatico IBM ha chiuso l’operazione di acquisto di Ilog (ILOG) ad un premium del 37% rispetto al prezzo di chiusura di venerdi’ ($340 milioni).

A livello settoriale le migliori performance sono segnate dai comparti: Biotech +3.5%, Steel +2.4%, Coal & Consumable Fuel +2.2%, Thrifts & Mortgages +1.9%, e Consumer Electronics +1.8%. Tra i piu’ forti ribassi: Homebuilding -4.8%, Autoparts & Equipment -4.4%, Autos -3.5%, Leisure Products -3.5%, e Housewares & Specialties -3.4%.

Alle 12.20 EDT il volume di scambio e’ di 405 milioni di pezzi al NYSE e 774 milioni al Nasdaq. I titoli in rialzo contro quelli in ribasso sono 1089 a 1893 al Nyse e 893 a 1789 al Nasdaq. I nuovi massimi contro i nuovi minimi delle ultime 52 settimane sono: 1 a 22 al NYSE e 10 a 37 al Nasdaq.

parla di questo articolo nel Forum di WSI