WALL STREET SPUNTA IL GRAN RECUPERO SUL FINALE

22 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Al termine della seduta tutti i principali indici di borsa hanno recuperato in larga misura le perdite della giornata. Le quotazioni ai minimi hanno attirato i cacciatori d’occasioni negli ultimi minuti di contrattazioni.

Il Nasdaq ha chiuso a 3.364,24 (-0,77%), il Dow Jones ha chiuso a 10.542,55 (-0,79%), lo S&P 500 a 1.400,72 (-0,42%) e il Russell 2000 a 471,67 (-1,67%).

La possibilita’ di risalire la china si era intravista nel primo pomeriggio, con i primi accenni di inversione di tendenza, ma gli investitori hanno aspettato sino all’ultimo per lanciare gli ordini di acquisto e mettere in portafoglio titoli di qualita’ a prezzi di saldo.

Un alto tasso di volatilita’ ha caratterizzato una giornata ricca di tensioni per le incognite sul costo del denaro.

Dopo la stretta sul costo sui tassi della scorsa settimana, la Federal Reserve ha confermato oggi che c’e’ ancora molto lavoro da fare e che gia’ dal mese prossimo un’altra dose di calmante potrebbe essere in arrivo per rallentare la corsa dell’economia americana.

Alan Greenspan, il presidente della Fed, che molti accusano esplicitamente di voler mettere il morso ai mercati, ha mandato oggi avanti il suo numero due, Roger Ferguson.

“Siamo in un periodo in cui il rischio di inflazione e’ molto concreto – ha detto il vice presidente della Fed – E’ importante quindi che si faccia tutto il possibile per evitare che il rischio si tramuti in realta”.

Parole che non hanno avuto altro effetto se non quello di confermare tutte le preoccupazioni che circolano sui mercati.

Il settore tecnologico e’ stato schiacciato da una semplice considerazione: se i tassi d’interesse aumentano, le societa’ ridurranno drasticamente gli investimenti in questo settore.

Cisco Systems e Oracle sono stati i primi grandi nomi a scontare l’incognita dei tassi, seguiti a ruota da societa’ grandi e piccole nel comparto high-tech.

Nonostante lo spettacolare recupero, Nasdaq ha chiuso in ribasso del 34% rispetto ai massimi dello scorso 10 marzo.

L’indice delle Blue Chips ha subito la caduta di General Motors, ma in questa fase – assicurano gli operatori – non occorrono cattive notizie per convincere gli investitori a vendere.

Le perdite piu’ forti si sono registrate nei comparti auti, semiconduttori, Internet, servizi di brokeraggio, software, biotecnologie, telecomunicazioni.

In controtendenza con l’andamento generale dei listini, hanno fatto un passo avanti chimico, assicurazioni vita, ristorazione, alimentare.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi a Wall Street:

Nel settore dei prodotti dietetici e integratori alimentari, Herbalife International Inc (HERBA) ha perso oggi piu’ del 12,5% sulla notizia della morte Mark Reynolds Hughes, fondatore e principale azionista della societa’.(vedi articolo WSI delle 08:18)

Nel settore dell’e-commerce, Vignette Corp. (VIGN), la societa’ di software per il commercio elettronico, ha annunciato oggi l’acquisizione della rivale OnDisplay Inc. (ONDS) per circa $1,7 miliardi in azioni. Il titolo ha perso 20%, mentre OnDisplay ha segnato un ribasso di appena il 2%.(vedi articolo WSI delle 09:19)

Nel settore farmaceutico, Pfizer Inc. (PFE) e’ tornato in territorio positivo con un rialzo appena superiore alla parita’ (0,2%). I legali della societa’ produttrice del Viagra hanno annunciato di attendere per oggi il via libera dell’Unione Europea dovrebbe alla fusione da $115 miliardi con Warner-Lambert Co. (WLA), matrimonio da cui nasce la piu’ grande casa farmaceutica del mondo. Il titolo ha chiuso la giornata rimanendo praticamente invariato.(vedi articolo WSI delle 09:04)

Nel settore dei software per le aziende, WebMethods (WEBM) ha perso piu’ del 17% dopo aver annunciato l’acquisizione di Active Software (ASWX) per $1,3 miliardi in azioni.(vedi articolo WSI delle 12:08)

Nel settore Internet, Bank of America (BAC) e BroadVision (BVSN) hanno annunciato oggi la creazione di una societa’ intesa a fornire servizi di informazioni ai dipendenti delle societa’ Internet. Sia Hewlett-Packard (HWP) che la spagnola Amadeus Global Travel Distribution avranno partecipazioni di minoranza nella nuova societa’. A fine giornata, il titolo Bank of America ha guadagnato poco meno dello 0,5%, mentre BroadVision ha chiuso con una ribasso del 10%.

Nel settore informatico, IBM (IBM) ha invertito tendenza e ha segnato a fine giornata un rialzo di quasi il 2%. La societa’ di Armonk ha lanciato oggi i nuovi server che montano microprocessori basati sulla tecnologia al rame.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli più trattati al New York Stock Exchange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(NOK) Nokia Corporation 17,195,400 47.750 -2.125 -4.26%;

(GM) General Motors Corporation 16,229,800 77.875 -9.063 -10.42%;

(GE) General Electric Company 15,922,500 50.188 -1.688 -3.25%;

(T) AT&T Corp. 15,413,700 36.375 +0.625 +1.75%;

(GMH) Hughes Electronics Corporation 13,878,600 95.750 +5.875 +6.54%;

(AOL) America Online, Inc. 13,595,800 52.313 -1.063 -1.99%;

(NT) Nortel Networks Corporation 12,828,800 52.000 -0.500 -0.95%;

(AWE) AT&T Wireless Group 11,450,500 25.000 -2.063 -7.62%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 11,090,000 26.750 -0.688 -2.51%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 9,506,500 54.063 -0.938 -1.70%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli più trattati al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 90,221,000 55.250 +1.813 +3.39%;

(ORCL) Oracle Corporation 44,704,300 67.813 -2.250 -3.21%;

(MSFT) Microsoft Corporation 33,574,900 64.188 -0.875 -1.34%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 30,056,400 79.875 +2.625 +3.40%;

(INTC) Intel Corporation 28,265,000 118.500 +0.625 +0.53%;

(ERICY) Telefonaktiebolaget LM Ericsson 27,682,900 18.750 -0.563 -2.91%;

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 25,361,300 88.438 -0.750 -0.84%;

(AMAT) Applied Materials, Inc. 24,300,800 79.625 -0.563 -0.70%;

(WCOM) WorldCom, Inc. 22,680,000 38.188 +0.438 +1.16%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 21,583,900 85.125 +3.125 +3.81%.