WALL STREET: SOLO IL NASDAQ CHIUDE IN NERO

28 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Una chiusura modesta quella di venerdi’, con il Nasdaq che ha limato la maggior parte dei guadagni intraday su realizzi di profitto; e con il Dow Jones che ha sofferto a causa del forte interesse per l’high-tech.

Il Nasdaq ha chiuso a 3.860,66 (+2,3%), il Dow Jones ha chiuso a 10.733,91 (-1,42%), lo S&P 500 a 1.452,43 (-0,85%) e il Russell 2000 a 506,25 (+2,36%).

Man mano che la chiusura si avvicinava, il Dow sprofondava ai minimi della giornata e il Nasdaq perdeva terreno: una dinamica comune a molti venerdi’, quando gli investitori si liberano delle posizioni prima del week-end.

In particolare l’indice Dow Jones, gia’ appesantito in apertura dalla caduta di Merck, ha accentuato il ribasso quando sui mercati e’ iniziata a circolare voce che la prossima stretta sui tassi da parte della Federal Reserve potrebbe essere dello 0,5%, il doppio rispetto alle previsioni. I titoli finanziari – tradizionalmente sensibili alle variazioni del costo del denaro – sono stati i piu’ penalizzati.

I dati economici diffusi in mattinata sembrano non aver avuto alcun impatto particolare sul clima della seduta: la spesa per i consumi e’ crescituta in marzo meno del previsto, al passo dello 0,5%, mentre il reddito medio e’ cresciuto dello 0,7%. Da questi numeri nessun campanello di allarme sul fronte dell’inflazione. (vedi storia WSI)

Tra i principali titoli in movimento oggi alla borsa di New York:

Nel settore informatico, il dipartimento della Giustizia Usa e i rappresentanti dei 19 Stati americani si sono uniti nella causa contro Microsoft (MSFT) chiedendoo formalmente al giudice di spezzare in due la societa’ di Bill Gates. Il titolo ha chiuso le contrattazioni quasi invariato registrando un -0,08%.(vedi storia WSI)

Nel settore assicurativo, Conseco (CNC) ha deciso la nomina di un nuovo amministratore delegato e responsabile finanziario dopo aver riportato una forte diminuzione negli utili del primo trimestre. Il titolo ha perso a fine giornata il 21%.(vedi storia WSI)

Nel settore delle telefonia, nel pomeriggio mattina Ericsson (ERICY) ha perso l’1%. La societa’ svedese ha chiuso il primo trimestre con una crescita degli utile del 366% a quota 2,15 corone svedesi per azione. Il fatturato e’ salito del 42% a quota 59,1 miliardi di corone svedesi.(vedi storiE WSI)

Sempre nello stesso settore, Nokia (NOK), che ha annunciato ieri ottimi risultati per il primo trimestre, ha invertito tendenza e a fine giornata ha segnato un -0,2%. Questa mattina Banc of America ha riconfermato il rating “Strong Buy” e ne ha alzato il prezzo target a quota 75 dollari.

Nel settore dell’intrattenimento, Walt Disney (DIS) ha guadagnato il 4% dopo che Merrill Lynch ne ha migliorarto il giudizio sul lungo termine da “Accumulate” a “Buy” sulla base del panorama positivo e la crescente visibilita’ di tutti i settori in cui la societa’ e’ presente.

Nel settore Internet, America Online Inc. (AOL) e’ salito al primo posto nella classifica dei 50 siti Web piu’ visitati nel mese di marzo secondo i dati raccolti da Media Metrix Inc (MMXI). Il titolo ha chiuso la giornata invariato.(vedi storia WSI)

Anche Yahoo! Inc. (YHOO), al secondo posto nella classifica di Media Metrix Inc, ha guadagnato terreno con un rialzo del 4,5%. Yahoo! Inc. e’ la societa’ che ha registrato la piu’ forte crescita nel numero di singoli utenti con un rialzo nel mese di marzo di 17 milioni di utenti.(vedi storia WSI)

Nel settore farmaceutico, Merck (MRK) ha segnato un ribasso del 3% dopo che la societa’ ha fatto sapere che le vendite del popolarissimo antidolorifico Vioxx potrebbero diminuire visto che la Food and Drug Administration sembra essere intenzionata ha porre il farmaco sotto stretto controllo.

Nel settore alimentare, il titolo di Starbucks (SBUX) e’ stato oggetto di un downgradings di Bear Stearns che lo ha portato da “Buy” a “Neutral”. Il titolo ha perso il 18,5%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusura su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(AWE) AT&T CORP WIRELESS GRP 33,216,300 31.625 -0.188 -0.59%;

(CNC) Conseco, Inc. 22,133,600 5.500 -1.500 -21.43%;

(T) AT&T Corp. 17,968,600 46.750 -1.250 -2.60%;

(NOK) Nokia Corporation 14,739,900 57.250 +0.250 +0.44%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 12,609,400 29.188 -0.813 -2.71%;

(DIS) Walt Disney Company 11,551,500 43.313 +1.688 +4.05%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 11,323,000 21.875 -0.125 -0.57%;

(AOL) America Online, Inc. 9,567,300 60.125 +0.125 +0.21%;

(PFE) Pfizer Inc 8,920,600 42.000 -0.750 -1.75%;

(BMY) Bristol-Myers Squibb Company 8,828,800 52.438 +0.188 +0.36%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(MSFT) Microsoft Corporation 38,472,000 69.750 -0.063 -0.09%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 33,827,500 69.313 +0.313 +0.45%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 26,957,100 45.438 +0.063 +0.14%;

(INTC) Intel Corporation 22,056,000 126.813 +1.500 +1.20%;

(EXDS) Exodus Communications, Inc. 21,365,200 88.438 +14.500 +19.61%;

(DELL) Dell Computer Corporation 21,261,100 50.125 -1.625 -3.14%;

(ORCL) Oracle Corporation 20,654,700 79.938 +2.625 +3.40%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 19,890,000 103.688 +5.938 +6.07%;

(ONNN) 18,657,500 21.938 +5.938 +37.11%;

(BVSN) BroadVision, Inc. 17,043,000 43.938 +3.938 +9.84%.