Wall Street scenderà del 22%. Lo prevede Morgan Stanley

10 Gennaio 2023, di Mariangela Tessa

Il mercato azionario statunitense potrebbero affrontare un sell-off più netto del previsto nel 2023 a causa dello shock causato dalla recessione, che porterà a un calo del mercato del 22% rispetto ai livelli attuali. Ne sono convinti gli analisti di Morgan Stanley, che stima un calo dello S&P 500 al minimo di circa 3.000 punti entro il fine anno (3.892 alla chiusura di ieri).

Tanto pessimismo va ricercato nel fatto che mentre gli investitori sono pessimisti sulle prospettive di crescita economica, le stime sugli utili societari sono ancora troppo alte e il premio per il rischio azionario è al minimo dal corsa al 2008. Ciò suggerisce che l’S&P 500 potrebbe scendere molto al di sotto dei 3.500-3.600 punti che il mercato sta attualmente stimando in caso di lieve recessione.

Mariangela Tessa | Wall Street Italia

 

Il consenso del mercato attualmente suggerisce che l’economia statunitense sperimenterà una lieve recessione a partire dalla prima metà del 2023, seguita da una ripresa nella seconda metà poiché la Federal Reserve dovrebbe interrompere i suoi aumenti dei tassi e possibilmente tagliare i tassi in risposta al peggioramento delle condizioni economiche .

Tuttavia, gli esperti di Morgan Stanley considerano l’Equity Risk Premium (ERP) per le azioni, o i rendimenti in eccesso che gli investitori potrebbero ricevere per detenere azioni rispetto ad attività prive di rischio, è “troppo basso dato l’elevato rischio di guadagno”, mentre gli utili societari le previsioni per il 2023 sono “materialmente troppo alte”.

“Quando arriva una recessione, l’ERP sale sempre in modo significativo da qualunque livello stia partendo. In altre parole, se pensi che stia arrivando una lieve recessione, non puoi presumere che il mercato l’abbia scontata, dato che l’ERP è al livello più basso dalla corsa alla Grande Crisi Finanziaria nel 2008″, hanno spiegato dalla banca Usa.

Utili per azione: le stime per il 2023 di Morgan Stanley

La previsione del caso base di Morgan Stanley per il 2023 per l’utile per azione (EPS) dell’S&P 500 di $ 195, mentre la loro previsione del caso ribassista è di $ 180. Si tratta di livelli nettamente inferiori a quelle  della maggior parte dei clienti della banca, che fissano il livello medio stimando nella forchetta tra $ 210 e $ 215.

Morgan Stanley è tra le banche più pessimiste al momento sul futuro della Borsa. Michael Kantrowitz di Piper Sandler & Co. ha dichiarato in un’intervista alla CNBC la scorsa settimana che si aspetta che lo S&P 500 scenda a circa 3.225 entro la fine di questo anno (-16% rispetto ai livelli attuali).