WALL STREET: RESTA DEBOLE, COL NASDAQ GIU’ 1,8%

22 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Nel primo pomeriggio di martedi’ a New York gli investitori continuano a realizzare profitti, continuando l’ondata di vendite che ha travolto le borse americane lo scorso venerdi’.

Il mercato finalmente ha notato che un aumento del 17% in trenta giorni al Nasdaq non era sostenibile, e i realizzi di profitto martedi’ hanno travolti numerosi titoli biotecnologici e informatici.

I principali indici di borsa rimangono cosi’ in teritorio negativo, con il Dow Jones che sembra recuperare terreno ma rimane sotto la parita’. Complessivamente, l’indice degli Industrials rimane in zona di correzione tecnica a -13% rispetto ai massimi del 14 gennaio.

Intanto l’ondata di vendite in borsa ha convinto alcuni investitori a parcheggiare denaro nel mercato dei titoli a reddito fisso, che anche oggi si trova in rialzo.

Il rendimento dei titoli trentennali del Tesoro Usa, che si muove inversamente ai prezzi, e’ in calo a 6,09%, rispetto al 6,12% di venerdi’.

Ad aiutare il mercato obbligazionario sono stati soprattutto i commenti di stamane del presidente della Federal Reserve di New York William McDonough che ha affermato che il prezzo del greggio, ad oltre 30 dollari al barile, non influenzera’ negativamente l’economia e che l’inflazione e’ sotto controllo.

(VEDI LE QUOTAZIONI INTERATTIVE QUI E FIANCO E GLI INDICI AZIONARI IN TEMPO REALE IN PRIMA PAGINA)

Tra i titoli piu’ colpiti al New York Stock Exchange martedi’: Procter & Gamble (PG), Alcoa (AA) e Walt Disney (DIS). Una performance migliore ma non brillante hanno invece registrato titoli come Boeing (BA), Philip Morris (MO), DuPont (DD) e General Electric (GE).

Nel settore dell’high-tech, i titoli principali di riferimento hanno segnato forti perdite: Microsoft (MSFT), Cisco Systems (CSCO), Dell Computer (DELL).

I titoli Global Crossing (GBLX) hanno perso terreno dopo la notizia di un’ennesima acquisizione, questa volta da 3,8 miliardi di dollari, da parte della societa’. (vedi storia WSI)

Anche i titoli della Oracle Oracle (ORCL) hanno registrato perdite nonostante la notizia di un’alleanza con Motorola (MOT) per lo sviluppo di una nuova linea di servizi wireless.

Gli operatori si aspettavano che i guadagni registrati in apertura continuassero, aiutati anche dalle notizie di acquisizioni nel settore cartaceo e in quello delle telecomunicazioni, ma non e’ stato cosi’

SBC Communication (SBC) infatti, ha offerto 3,9 miliardi di dollari per il produttore di software per business-to-business online Sterling Commerce (SE), e secondo gli accordi paghera’ agli azionisti 44 dollari e 25 a titolo, un premio del 40% rispetto alla chiusura di Sterling di venerdi’. (vedi storia WSI)

Il gruppo cartario finnico-svedese Stora Enso, poi, ha annunciato l’intenzione di acquistare Consolidated Papers (CDP) per 3,9 miliardi di dollari in liquidi ed azioni, andando cosi’ a creare la piu’ importante societa’ del settore. (vedi storia WSI)

Consolidated Papers (CDP) e Sterling Software (SE) sono ora tra i titoli in maggior aumento sul New York Stock Exchange, ma non basta a mantenere gli indici in positivo.

Ma ecco i 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati delle 14:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure digitando i simboli dei singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(AOL) America Online, Inc. 22,047,700 49.188 -2.063 -4.02%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 11,634,000 20.500 +0.875 +4.46%;

(SE) Sterling Commerce, Inc. 11,214,400 43.500 +11.938 +37.82%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 10,294,800 52.750 +0.500 +0.96%;

(SBC) SBC Communications Inc. 9,632,600 35.938 -2.313 -6.05%;

(C) Citigroup Inc. 9,475,200 51.000 -0.438 -0.85%;

(WMT) Wal-Mart Stores, Inc. 9,013,500 47.250 -0.500 -1.05%;

(SGP) Schering-Plough Corporation 8,024,800 36.938 +0.938 +2.60%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 7,821,100 24.813 -0.438 -1.73%;

(VOD) Vodafone AirTouch Plc 6,775,400 55.500 +3.000 +5.71%

Ed ecco i 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati delle 14:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure digitando i simboli dei singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(ORCL) Oracle Corporation 26,155,500 56.875 -1.688 -2.88%;

(MSFT) Microsoft Corporation 23,168,600 93.344 -1.719 -1.81%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 21,642,500 123.750 -2.063 -1.64%;

(DELL) Dell Computer Corporation 17,949,500 38.813 -1.250 -3.12%;

(GBLX) Global Crossing Ltd. 18,011,900 47.938 -4.438 -8.47%;

(INTC) Intel Corporation 15,785,800 102.625 -2.750 -2.61%;

(TCLN) Techniclone Corporation 13,799,000 9.344 +1.125 +13.69%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 13,707,500 46.313 +0.188 +0.41%;

(PARS) Pharmos Corporation 13,514,200 7.375 +2.375 +47.50%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 12,209,600 88.688 -4.125 -4.44%