WALL STREET PROCEDE DEBOLE E VOLATILE

11 Dicembre 2002, di Redazione Wall Street Italia

Dopo un avvio negativo, i mercati proseguono deboli e volatili sulla scia di preoccupazioni sul fronte geopolitico e di alcune indicazioni poco confortanti a livello societario. I mercati rischiano cosi’ di restituire i buoni guadagni messi a segno ieri. L’indice della volatilita’ implicita (VIX) e’ in rialzo dell’1,5%.
Il Nasdaq tenta il recupero aiutato da software (GSO), wireless (YLS) e biotech (BTK).

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

A preoccupare gli investitori, la notizia del ritrovamento nello Yemen di un mercantile proveniente dalla Corea del Nord carico di missili e sostanze chimiche. Sconosciuta fin qui la destinazione della nave.

Tra gli spunti societari negativi, la cautela espressa dal colosso dei semiconduttori
Intel
(INTC – Nasdaq) sulla ripresa del comparto e il giudizio ‘sell’ di Wells Fargo sulla societa’ di infrastrutture per tlc Qualcomm
(QCOM – Nasdaq). A scoraggiare gli investitori anche il ‘profit warning’ lanciato dal colosso dei prodotti per la cura personale Kimberly-Clark
(KMB – Nyse) sui risultati del quarto trimestre. Il gruppo soffre la competizione della rivale Procter & Gamble (PG – Nyse).

Secondo alcuni esperti, a favorire le vendite sarebbe comunque “una condizione di ipercomprato sui mercati” dopo i ghiotti guadagni che gli indici hanno messo a segno per sette settimane.

Non mancano, tuttavia, alcune notizie che spingono in direzione degli acquisti. Tra queste. l’upgrade della banca d’affari Lehman Brothers sul settore retail (RLX) e su Gap (GPS – Nyse) e la revisione al rialzo del giudizio sulla societa’ di archiviazione dati Mcdata
(MCDT – Nasdaq) da parte di RBC Capital. MCDT guadagna oltre il 5% e aiuta il Nasdaq a risalire la china.

Per avere tutti i dettagli clicca su TITOLI CALDI , in INSIDER.