WALL STREET: PREOCCUPANTE RIBASSO NASDAQ (-3,1%)

6 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

La giornata si e’ chiusa con un netto ribasso dell’indice Nasdaq, che ha lasciato sul terreno quasi 130 punti, corrispondenti a circa -3,1%. Buoni ordini d’acquisto, invece, sull’indice Dow Jones, movimentato dal forte rialzo sul titolo J.P. Morgan, possibile oggetto – si dice alla borsa di New York – di un takeover.

Il Nasdaq ha chiuso a 4.013,40 (-3,13%), il Dow Jones ha chiuso a 11.310,64 (+0,44%), l’ S&P 500 a 1.492,26 (-0,98%) e il Russell 2000 a 536,32 (-0,50%).

La seduta di oggi ha portato il tabellone elettronico del Nasdaq in negativo rispetto all’inizio dell’anno (-1,3%).

Oltre J.P. Morgan, tra i titoli cha hanno particolarmente movimentato il settore delle Blue Chip, Citigroup Inc., che questa mattina ha annunciato l’acquisizione di Associates First Capital Corp. per circa $31,1 miliardi in azioni.

Anche il settore del brokeraggio online ha attratto l’interesse degli investitori, dopo che la banca d’affari Credit Suisse First Boston ha rialzato il rating di Ameritrade e E*TRADE Group da “Hold” a “Buy”.

Il prezzo del petrolio ha continuato anche oggi la sua scalata chiudendo a New York a $34,85 al barile, il nuovo massimo degli ultimi 10 anni, spinto dalle preoccupazioni che l’aumento di produzione di 500.000 barili al giorno annunciato dall’OPEC, l’organizzazione dei Paesi produttori di greggio, non sia sufficiente a coprire la domanda.

L’euro ha raggiunto invece nuovi minimi storici sul dollaro a meta’ giornata a New York, attestandosi a 86,98 centesimi, dal minimo di 89,03 centesimi toccato martedi’.

La moneta unica ha perso terreno contro la controparte Usa in seguito agli ultimi dati sulla produttivita’ americana.

Il tasso di produttivita’ Usa infatti nel secondo trimestre dell’anno e’ stato rivisto a +5,7% dal +5,3% precedentemente comunicato. La revisione e’ superiore alle aspettative che prevedevano una crescita del 5,4%.

Tra i settori a forte performance: petrolifero, assicurativo, bancario, brokeraggio, cartario, media, trasporti.

Tra i settori piu’ deboli: telecomunicazioni, calzaturiero, semiconduttori, bevande analcoliche, farmaceutico, sistemi informatici, alluminio.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi a Wall Street:

Nel settore finanziario, Citigroup Inc. (C), il primo gruppo al mondo, ha annunciato questa mattina l’acquisizione di Associates First Capital Corp. (AFS) per circa $31,1 miliardi in azioni. Il titolo Citigroup ha perso quasi il 5%, mentre il titolo Associates ha guadagnato quasi il 38%.
(Vedi Citigroup compra Associates per $31,1 Mld)

Nel settore delle telecomunicazioni, Infonet Services Corp. (IN), societa’ californiana di servizi telecom per le aziende, e’ in trattativa per l’acquisizione dell’olandese Equant NV (ENT), societa’ specializzata in sistemi elettronici di prenotamento per biglietti aerei. Il titolo Infonet ha perso oltre il 5,5%, mentre Equant ha guadagnato piu’ dell’ 1,5%.
(Vedi Tlc: Infonet tratta acquisizione Equant)

Nel settore dei software, Novell, Inc. (NOVL), la societa’ americana specializzata nei sistemi di rete, ha annunciato questa mattina il licenziamento di 900 persone, pari al 16% della forza lavoro, a causa della forte diminuzione delle vendite. Il titolo Novell ha perso quasi il 3%.
(Vedi Software: Novell licenzia 900 persone)

Nel settore finanziario, Deutsche Bank sta trattando l’acquisizione di J.P. Morgan (JPM) attraverso uno scambio azionario. Lo riporta il settimanale tedesco Wirtschaftswoche. Il titolo J.P. Morgan ha guadagnato quasi il 4,5%.
(Vedi Banche: Deutsche Bank tratta per J.P. Morgan e Rumors: J.P. Morgan oggetto di un takeover?)

Nel settore dei semiconduttori, la banca d’affari Donaldson Lufkin & Jenrette ha abbassato il rating di Micron Technology (MU) da “Buy” a “Outperform”. Il titolo Micron ha perso oltre il 12%.
(Vedi Chip: Micron cede il 10,5% su previsioni vendite)

Nel settore Internet, MP3.com Inc. (MPPP) ha perso la causa intentata per violazione del copyright dai big dell’industria musicale e rischia adesso la bancarotta. Il titolo MP3 ha segnato un calo dell’ 8%.
(Vedi MP3 perde la causa e rischia la bancarotta)

Nel settore assicurativo, Aetna (AET) ha nominato John Rowe, attuale presidente e amministratore delegato del gruppo ospedaliero Mount Sinai NYU Health, quale nuovo direttore generale e CEO della divisione di servizi sanitari. La societa’ prevede lo spinn off della divisione a breve. Il titolo Aetna ha guadagnato lo 0,25%.

Nel settore delle bevande analcoliche, Coca-Cola Enterprises (CCE), la societa’ di imbottigliamento utilizzata da Coca-Cola (KO), prevede di chiudere il quarto trimestre in linea con le aspettative degli analisti, nonostante la societa’ abbia annunciato ieri, alla chiusura dei mercati, un volume d’affari in riduzione. Il titolo Coca-Cola Enterprises ha guadagnato oltre lo 0,5%, mentre Coca-Cola ha perso quasi il 3,5%.

Nel settore del brokeraggio, la banca d’affari CS First Boston ha aumentato il rating di E*Trade (EGRP) e di Ameritrade (AMTD) da “Hold” a “Buy”. Il titolo E*Trade ha guadagnato l’ 1,5%, mentre il titolo Ameritrade ha guadagnato circa il 12%.

Nel settore biotecnologico, Boston Life Sciences Inc. (BLSI) ha registrato una crescita superiore al 9% dopo l’annuncio che le cavie a cui e’ stato somministrato Inosine, una nuova cura per la rigenerazione delle cellule nervose, hanno reagito positivamente nel 90% dei casi. Questo e’ un dato positivo per le prossime fasi di sperimentazione del farmaco.

Nel settore dei software per la grafica, Corel Corp. (CORL) ha annunciato che includera’ il software per collegamenti modem sviluppato da PC-Tel Inc. (PCTI) nel pacchetto di prodotti destinati al sistema operativo Linux. Il titolo Corel ha guadagnato quasi il 14%, mentre PC-Tel ha guadagnato quasi il 2%.

Nel settore Internet, Etoys Inc. (ETYS), il rivenditore online di prodotti destinati all’infanzia, ha guadagnato il 30,75% dopo aver annunciato l’intenzione di fornire informazioni di tipo sanitario sul proprio sito Web.

Nel settore degli orologi, Movado Group Inc. (MOVA) ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 40 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative degli analisti per 7 centesimi. Il titolo Movado ha chiuso le contrattazioni con un rialzo di circa il 12%.

Nel settore informatico, Radiant Systems Inc. (RADS) ha guadagnato piu’ dell’ 11% dopo che la banca d’affari Robinson-Humprey Co. ne ha aumentato il rating da “Outperform” a “Buy”.

Nel settore delle apparecchiature medicali, Applied Imaging Corp. (AICX) ha guadagnato piu’ del 14,5% dopo l’annuncio che la Food and Drug Administration ha approvato il nuovo sistema MDS per l’individuazione di cellule cancerogene.

Nel settore finanziario, FirstSpartan Financial Corp. (FSPT) ha registrato una crescita superiore al 31% dopo che BB&T Corp. (BBT) ha annunciato la sua acquisizione per $103,9 milioni. Il titolo BB&T ha guadagnato il 2%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ scambiati
al New York Stock Exchange (dati non ufficiali di chiusura) con rispettivi
volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure definitive
cliccando sul simbolo dei singoli titoli):

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

(in $)

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

C

Citigroup

25,956,900

54.813

-2.750

-4.78%

AFS

Associates First C.

24,577,400

38.500

+10.500

+37.50%

MU

Micron Technology

18,234,000

69.875

-8.625

-10.99%

PFE

Pfizer

14,905,600

39.688

-1.125

-2.76%

GE

General Electric

13,632,600

59.125

+1.313

+2.27%

NOK

Nokia

12,327,600

43.938

-0.688

-1.54%

T

AT&T

12,233,200

31.500

-0.750

-2.33%

LU

Lucent

11,675,300

41.813

-0.438

-1.04%

F

Ford Motor

11,778,200

26.063

-1.375

-5.01%

TXN

Texas Instruments

10,034,400

62.750

-3.250

-4.92%

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ scambiati
al Nasdaq (dati non ufficiali di chiusura) con rispettivi volumi, prezzi
e variazioni percentuali (verificare chiusure definitive cliccando sul simbolo
dei singoli titoli):

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

WCOM

WorldCom

66,074,000

31.625

-2.125

-6.30%

INTC

Intel

56,463,000

65.750

-3.500

-5.05%

CSCO

Cisco Systems

33,457,800

64.813

-1.188

-1.80%

DELL

Dell Computer

30,091,700

39.563

-1.438

-3.51%

MSFT

Microsoft

28,947,300

69.625

-0.500

-0.71%

QCOM

QUALCOMM

26,885,700

62.594

+3.219

+5.42%

SUNW

Sun Microsystems

18,733,000

119.125

-5.938

-4.75%

ORCL

Oracle

17,183,000

89.750

-1.313

-1.44%

ATML

Atmel

16,870,400

17.875

-1.500

-7.74%

CMRC

Commerce One

16,350,800

64.125

-5.125

-7.40%