WALL STREET PARTE CON LA VOGLIA DI RECUPERO

5 Dicembre 2002, di Redazione Wall Street Italia

Avvio al rialzo per i mercati americani, intenzionati a recuperare le perdite delle ultime sedute, incoraggiati dai sussidi di disoccupazione settimanali migliori delle attese e da alcune notizie societarie confortanti. Contribuisce al clima positivo sulle borse, la decisione della Banca centrale europea di tagliare i tassi d’interesse dello 0,5%.

Sul fronte societario, sollievo per le indicazioni arrivate dalle blue chip
IBM (IBM – Nyse), Merck (MRK – Nyse), Procter & Gamble (PG – Nyse).
Confortanti anche le indicazioni arrivate dal colosso farmaceutico Eli Lilly (LLY – Nyse) e dal colosso chip
AMD (AMD – Nyse). Postiva poi e’ l’attesa per l’aggiornamento di meta’ trimestre che la blue chip e colosso dei chip Intel (INTC – Nasdaq) fornira’ dopo la chiusura dei mercati.

Per quanto riguarda il fronte societario, il dato sui sussidi fa ben sperare per un ripresa del mercato del lavoro. Le nuovo richieste di disoccupazione sono scese per la terza settimana consecutiva e hanno raggiunto il livello piu’ basso degli ultimi 21 mesi.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Numerose dunque le notizie che spingono agli acquisti. Eccole nel dettaglio:

IBM (IBM – Nyse): il colosso informatico ha annunciato che sborsera’ un terzo meno del previsto per finanziare il piano pensioni Usa.
Merck (MRK – Nyse). Il colosso farmaceutico ha formulato stime superiori alle attese di mercato per l’esercizio 2003.
Procter & Gamble (PG – Nyse): la banca d’affari Banc of America ha alzato il rating sulla societa’ di beni di largo consumo da “mkt perform” a “buy”. Secondo il broker e’ probabile che la forte crescita dei volumi di vendita possa continuare, le operazioni di ristrutturazione hanno migliorato l’efficienza aziendale, il cash flow e’ in crescita e, ai prezzi attuali, il titolo PG e’ conveniente. Il price target fissato da Banc of America e’ $100.

Eli Lilly (LLY – Nyse): la societa’ farmaceutica ha confermato le previsioni sui profitti del quarto trimestre del 2002. Gli utili per azione sono attesi nel range di $0,68-0,70, leggermente al di sopra del consensus di Multex di $0,68. La societa’ ha anche annunciato di aver concluso un accordo con la casa farmaceutica Boehringer Ingelheim per la commercializzazione di farmaci per il trattamento dell’incontinenza.
AMD (AMD – Nyse): la societa’ di chip ha alzato le stime sul fatturato del quarto trimestre.

Miste le indicazioni sul settore retail.
Wal-Mart (WMT – Nyse), la prima catena retail al mondo ha comunicato che le vendite per le quattro settimane che si sono concluse il 29 novembre sono cresciute del 10%, rispetto allo stesso periodo del 2001 raggiungendo, i $21 miliardi. Le vendite comparate sono salite del 2,6% contro le attese di un +2,7%. Per quanto riguarda il settore, complessivamente deboli anche se in linea con le stime gli annunci sulle vendite comparate annunciate dagli altri gruppi. Vedi Costco (COST – Nasdaq), Limited (LTD – Nyse), Best Buy (BBY – Nyse), Gap (GPS – Nyse), Sears (S – Nyse), Circuit City (CC – Nyse) e Target (TGT – Nyse.

Non mancano tuttavia anche alcune brutte notizie che potrebbero ostacolare la rimonta degli indici. Eccole:

United Airlines (UAL – Nyse): La richiesta del prestito da $1,8 miliardi all’ Air Transportation Stabilization Board è stata rifiutata. E’ possibile che per la seconda compagnia aerea possa essere avviata la procedura fallimentare. Il business plan presentato dal carrier Usa è stato giudicato “poco solido dal punto di vista finanziario”. Il Board ha però lasciato aperta una porticina se la compagnia aerea dovesse rivedere il proprio piano finanziario.
Corning (GLW – Nyse): Come gia’ preanunciato all’inizio di ottobre, la societa’ di fibre ottiche assumera’ nel bilancio relativo al quarto trimestre un onere straordinario di $800-$825 milioni. Una quota di $400 milioni costituisce l’ammortamento del valore dell’avviamento derivato dalla divisione tlc e il rimanente corrisponde alla svalutazione di alcuni assets. Il gruppo non prevede una significativa crescita per il segmento tlc fino almeno al tardo 2004.
Morgan Stanley (GLW – Nyse): La banca d’affari Merrill Lynch ha abbassato il rating sulla concorrente Morgan Stanley da “buy” a “neutral”. Merrill si aspetta che gli utili del quarto trimestre nel setore saranno poco brillanti. MWD ieri ha chiuso a $44,02.
Electronic Data Systems (EDS – Nyse): La banca d’affari Morgan Stanley ha tagliato le previsioni sugli utili del 2003 della societa’ di servizi informatici. Gli utili per azione previsti passano da $2,13 a $1,95, contro il consensus del mercato di $2,11. Alla base della decisione della banca, i costi per la pensione piu’ alti del previsto ed i piu’ elevati costi per interessi netti.

Da segnalare
Dow Chemical (DOW – Nyse): Il gruppo chimico ieri ha sottoposto alla Securities and Exchange Commission, la Consob americana, i documenti per la vendita di $2 miliardi di azioni ordinarie, privilegiate, obbligazioni e warrants. La societa’ ha dichiarato che potrebbe investire i proventi della vendita in titoli liquidabili a breve o ridurre il debito a breve.

Per avere tutti i dettagli clicca su TITOLI CALDI , in INSIDER.