WALL STREET: ONDATA DI SELL DOPO I VERBALI FED

21 Maggio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Sia il Dow Jones che il Nasdaq segnano cali superiori all’1.5%. Le vendite si sono intensificate subito dopo la pubblicazione dei verbali Fed relativi all’incontro svoltosi lo scorso 30 aprile.

La Banca Centrale ha segnalato una pausa nel ciclo di tagli al costo del denaro. Gia’ ieri il vice-presidente Donald Kohn aveva anticipato qualcosa a riguardo. Il mercato del lavoro e’ risultato debole ed e’ prevista una crescita della disoccupazione nei prossimi mesi. Inoltre non si e’ ancora intravisto alcun segnale di ‘bottom’ per il mercato immobiliare.

Il Prodotto Interno Lordo dovrebbe registrare un’ulteriore contrazione nel secondo trimestre (stime 0.3%-1.2%, in calo rispetto alle precedenti di 1.3%-2%), ma l’economia potrebbe iniziare a dare segnali di ripresa a partire dalla seconda meta’ dell’anno (in parte grazie al pacchetto di stimoli fiscali). Gli elevati prezzi del petrolio e dei generi alimentari probabilmente continueranno a mantenere elevata l’inflazione, e restano alcuni rischi al ribasso per l’attivita’ economica.

Nonostante cio’, l’attuale politica monetaria sembra essere adeguata per promuovere una crescita moderata. Possibili nuovi tagli ai tassi solo nel caso di un evidente indebolimento delle condizioni dei mercati.