WALL STREET: NUOVO RECORD PER LE BLUE CHIPS

1 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Chiusura positiva per Wall Street. L’indice Dow Jones e’ salito di 73.23 punti, +0.6%, a 13.136, che rappresenta un nuovo record storico, il Nasdaq Composite e’ cresciuto di 6.44 punti, cioe’ +0.3%, a quota 2531 e lo S&P 500 ha guadagnato 3.93 punti, +0.3%, a 1486.

Per l’intera seduta gli indici sono stati piatti se non in rosso, soprattutto dopo che la National Association of Realtors ha annunciato i nuovi dati sul mercato immobiliare Usa, come al solito non buoni: la vendite in corso di case e’ calata del 4.9% a marzo, rispetto a un rialzo anemico dello 0.7% il mese precedente. Le vendite di case sono calate del 10.5%, se il calcolo viene fatto sull’arco degli ultimi 12 mesi.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

In positivo, sempre sul fronte macro, nel mese di aprile l’indice ISM, il dato che misura l’andamento dell’attivita’ manifatturiera negli Stati Uniti, e’ balzato a quota 54.7 dai 50.9 punti di marzo, come ha comunicato l’Institute for Supply Management. L’indicatore si e’ rivelato migliore delle stime degli analisti. Il consensus era per un valore di 51 punti. Un valore superiore ai 50 punti indica un’espansione dell’attivita’ manifatturiera, mentre un valore inferiore indica contrazione.

Tra le notizie di borsa, spicca il tentativo di mega-takeover di Rupert Murdoch. Per rilevare il 100% di Dow Jones ([[DJ]]), cioe’ il gruppo editoriale/finanziario che controlla il Wall Street Journal, Barron’s e alcuni indici della borsa Usa tra cui il DJIA, il magnate americano/australiano ha presentato un’offerta d’acquisto di $60 per azione (un premio di +65% rispetto alla chiusura di lunedi’) tramite la sua News Corp. Valore dell’offerta: $5 miliardi. I buy sono stati frenetici e hanno portato a un rialzo di DJ fino a +57%.

Hai 2 minuti e 30 secondi? Sull’offerta di Murdoch per rilevare il gruppo Dow Jones, guarda il video

Sembrava una di quelle offerte che non si possono rifiutare. Ma la Dow Jones, nella tarda serata, ha fatto sapere che la famiglia Bancroft, che controlla il 62% dei diritti di voto degli azionisti, con una risicata maggioranza interna familiare appena sopra al 50%, ha detto di non voler vendere. In sostanza per il momento viene rifiuta l’offerta pari a $5 miliardi presentata dal tycoon a cui fanno capo Fox Tv, Sky Tv e decine di quotidiani negli Usa, in Europa e in Australia. La battaglia di Murdoch per diventare il padrone assoluto dei media e’ in salita.

Sul valutario, l’euro e’ in marginale ribasso sul dollaro a quota 1.3591.