WALL STREET: NASDAQ PROVA A RIMETTERSI IN PIEDI

20 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dopo un’avvio di seduta tutto in rosso, il Nasdaq Composite cerca di risollevarsi e si porta sulla soglia di parita’.

Il settore high tech e’ questa mattina frenato dalle prese di profitto dovute ai i forti rialzi della settimana. Gli ordini di vendita sembrano concentrarsi su Intel (INTC – Nasdaq) e AOL Time Warner (AOL – Nyse).

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Sui titoli tecnologici influiscono negativamente, oltre alle prese di profitto, anche le perdite di Brocade Communications (BRCM – Nasdaq) dopo che la societa’ di prodotti per l’archiviazione dati ha fatto sapere di non riuscire a raggiungere le stime di bilancio per il primo trimestre.

Notizie negative anche dal colosso svedese Ericsson (ERICY – Nasdaq) che, oltre ad aver registrato utili inferiori alle attese di mercato, ha annunciato il prossimo licenziamento di oltre 12.000 dipendenti.

“Ericsson sta perdendo quote di mercato a favore del rivale Nokia – dice Werner Lykowsky della banca tedesca – inoltre i margini continuano a restringersi”.

L’ottimismo sull’high tech sembra ora vacillare nonostante nella tarda serata di giovedi’ un flusso di notizie confortanti riguardo gli utili aziendali ha inondato i mercati.

Tra i colossi americani che hanno diffuso dati di bilancio superiori alle attese di mercato vi sono Microsoft (MSFT – Nasdaq), Sun Microsystems (SUNW – Nasdaq) e eBay (EBAY – Nasdaq).

A pesare sulle blue chip e’ il colosso industriale Honeywell (HON – Nyse), che ha chiuso il trimestre con profitti ben al di sotto delle ipotesi dei principali analisti e ha annunciato il prossimo taglio di 6.500 posti di lavoro.

Tra i principali titoli in movimento a Wall Street:

Nel settore dei personal computer:

Dell Computer (DELL – Nasdaq) sorpassa il rivale Compaq Computer (CPQ – Nyse) per numero di personal venduti nel primo trimestre dell’anno, diventando cosi’ il leader mondiale del settore. In borsa sta guadagnando quasi l’1%
(Vedi PC: Dell diventa leader mondiale per vendite )

Microsoft (MSFT – Nasdaq) conquista piu’ del 2,5% dopo aver riportato utili trimestrali superiori alle aspettative del mercato.

Gateway (GTW – Nyse) cede ora il 4%. Ha concluso il primo trimestre con una perdita di 1 centesimo contro gli utili di 36 centesimi dell’anno scorso.

Nel settore delle telecomunicazioni:

AT&T (T – Nyse) sta lasciando circa lo 0,5%. Ha comunicato che potrebbe comprare le società Concert e Ignite di British Telecom.

Nel settore informatico:

Sun Microsystems (SUNW – Nasdaq) sta perdendo piu’ del 2,5%. Nei primi tre mesi dell’anno ha conseguito un utile pari a 8 centesimi per titolo, sopra le stime di mercato per un centesimo. Nello stesso periodo del 2000, i profitti del colosso informatico si erano attestati a 14 centesimi per azione.

Nel settore delle aerospaziale:

Boeing (BA – Nyse), societa’ aerospaziale, ha chiuso il primo trimestre dell’anno con utili superiori alla attese di mercato. In borsa e’ in rialzo in questo momento del 4,5%.

Nel settore delle internet:

EBay (EBAY – Nasdaq) sta guadagnando oltre il 10% dopo aver annunciato per il primo trimestre utili di 8 centesimi ad azione contro 1 centesimo del 2000.

Nel settore delle infrastrutture per le telecomunicazioni:

Nortel Networks (NT – Nyse) sta cedendo quasi il 3,5% dopo aver comunicato un calo del fatturato e un conseguente aumento delle perdite del primo trimestre. La societa’ di telecomunicazioni ha quindi deciso un taglio ulteriore dell’organico per un totale di 20000 posizioni.

Nel settore dei software:

PMC-Sierra (PMCS – Nasdaq) sta conquistando circa il 14% dopo aver dichiarato una perdita per il primo trimestre a causa di costi di acquisizione e di ristrutturazione. La societa’ prevede un aumento delle vendite entro il quarto trimestre.

Nel settore dei biotech:

Genentech (DNA – Nyse) sta lasciando quasi il 7,5%. Il medicinale sperimentale Veletri prodotto dalla societa’ – come dichiarato recentemente – non ha dato i risultati sperati nel trattamento di problemi cardiaci.