WALL STREET: NASDAQ INDIETREGGIA NUOVAMENTE

20 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il Nasdaq Composite cede alle pressioni derivanti dalle prese di profitto che oggi sembrano dominare i mercati USA. Fallito il tentativo di rialzo, il tabellone elettronico segna ora una perdita di circa lo 0,6%.

Il tracking stock dell’indice Nasdaq 100, o QQQ, e’ schiacciato sulla parita’.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Il settore high tech e’ questa mattina frenato dalle prese di profitto dovute ai i forti rialzi della settimana. Gli ordini di vendita sembrano concentrarsi su Intel (INTC – Nasdaq) e AOL Time Warner (AOL – Nyse).

“Si tratta della sindrome da vertigini – dice Art Hogan, chief market analyst presso Jefferies & Co. – che ha seguito i guadagni record delle ultime sedute”

Sui titoli tecnologici influiscono negativamente, oltre alle prese di profitto, anche le perdite di Brocade Communications (BRCM – Nasdaq) dopo che la societa’ di prodotti per l’archiviazione dati ha fatto sapere di non riuscire a raggiungere le stime di bilancio per il primo trimestre.

Notizie poco confortanti anche dal colosso svedese Ericsson (ERICY – Nasdaq) che, oltre ad aver registrato utili inferiori alle attese di mercato, ha annunciato il licenziamento di oltre 12.000 dipendenti.

“Ericsson sta perdendo quote di mercato a favore del rivale Nokia – dice Werner Lykowsky della banca tedesca – inoltre i margini continuano a restringersi”.