WALL STREET: NASDAQ IN RALLY, DOW LIMA GUADAGNI

17 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il mercato azionario Usa continua a tirare nel primo pomeriggio della sessione di venerdi’. Ma il Dow Jones ha limato i guadagni della mattinata mentre gli operatori effettuavano realizzi di profitto sui rialzi degli ultimi due giorni.

Il Nasdaq si e’ invece ripreso dalla flessione iniziale, con i day traders a caccia dei titoli piu’ depressi, specialmente nel settore Internet e biotech.

A rafforzare l’ottimismo della borsa venerdi’ e’ stato inoltre l’ultimo dato sui prezzi al consumo in febbraio, che ha riconfermato il quadro di una economia americana in forte crescita senza inflazione.

L’ondata di realizzi di profitto in prima mattina non ha quindi fermato l’esuberanza degli operatori. Ma l’attesa volatilita’ potrebbe ancora presentare sorprese: oggi (festa irlandese di S. Patrick) e’ infatti prevista una sessione ad alta volatilita’ a causa delle ‘tre streghe’ (”triple withcing”), che vede la scadenza contemporanea di futures sui titoli, opzioni sui titoli e opzioni sui futures.

A tre ore dalla fine delle contrattazioni a Wall Street, l’indice Nasdaq e’ in rialzo dell’1,32%, mentre l’indice Dow Jones e’ in rialzo dello 0,15%.

La borsa ci ha messo un po’ a digerire il dato piu’ recente sull’inflazione comunicato oggi, aprendo con una cospicua flessione, specialmente nel broad market. Ma alla fine ha reagito positivamente.

Il Dipartimento del Lavoro Usa questa mattina ha comunicato che l’indice dei prezzi al consumo e’ cresciuto in febbraio dello 0,5%, leggermente superiore alle aspettative dello 0,4%, e doppio rispetto all’aumento dello 0,2% segnato in gennaio.

Il dato ”core”, cioe’ epurato dalle componenti volatili di cibo e benzina, e’ aumentato pero’ solo dello 0,2%, in linea con le aspettative di Wall Street.

L’inflazione rimane complessivamente contenuta, quindi. E La Federal Reserve che si riunisce il 21 marzo per decidere sui tassi di interesse non avra’ scuse per operare una stretta piu’ onerosa di 25 punti base.

Anche i titoli a reddito fisso hanno reagito positivamnete, con il rendimento del titolo trentennale del Tesoro Usa in calo al 6,03% dal 6,04% prima della comunicazione del dato.

(VEDI VARIAZIONI INDICI AZIONARI IN PRIMA PAGINA E QUOTAZIONI INTERATTIVE QUI A FIANCO)

Ecco alcuni dei principali titoli in movimento:

Boeing (BA) e’ stato in forte rialzo nel preborsa questa mattina dopo aver iniziato le trattative con il sindacato in sciopero che rappresenta piu’ di 22 mila ingegneri e personale tecnico. Il voto e’ atteso per Domenica. Il titolo attualmente e’ in rialzo di poco piu’ del 6%.

America Online (AOL), dopo l’annuncio dell’acquisizione del 50% di AOL Europe nelle mani di Bertelsmann per 8,5 miliardi di dollari, e’ in crescita di quasi il 3%. La societa’ tedesca vendera’ anche la sua partecipazione in AOL Australia.

Ne settore dei softwares, Adobe (ADBE) e’ in caduta libera con una perdita di quasi il 6% pur avendo annunciato utili superiori alle aspettative di 2 centesimi per azione.

Nel settore informatico, anche Gateway (GTW) riesce a recuperare la perdita del 6% di questa mattina guadagnado attualmente quasi il 4%. Secondo Andy Stearns, un’analista del Wall Street Journal, la societa’ nonn riuscira’ ad allinearsi alle aspettative degli investitori sulle vendite del primo trimestre.

CBS (CBS) ha ricevuto apprezzamenti positivi da ING Barings che ne ha riconfermato il rating a “Strong Buy”. La banca d’affari sostiene che la fusione con Viacom (VIA) e’ pronta a decollare dopo che la Corte Suprema di New York ha archiviato la causa intentata da BHC Communications contro Viacom.

Nel settore dei semiconduttori, Merrill Lynch ha riconfermato i ratings per Fairchild Semiconductor (FCS) dopo che le ottime previsioni sugli utili del quarto trimestre della societa’ di chip dovuti alla forte richiesta. Il titolo e’ attualmente in rialzo di quasi il 13%.

Salomon Smith Barney ha aumentato il prezzo target per Seagate Technology (SEG) da 49 a 85 dollari visto il valore maggiore del titolo azioinario. Tuttavia, la banca d’affari attribuisce alla societa’ un valore totale di 32 dollari per azione. Il titolo (SEG) e’ in rialzo di quasi il 3%.

Sprint PCS (PCS) potrebbe continuare in territorio positivo dopo che Salomon ha riconfermato il rating “Buy” sulla base delle forte crescita della societa’. La banca d’affari crede che Sprint possa aumentare l’utenza di 25 mila unita’ nel corso del presente trimestre portando gli utili netti a 3,6 milioni di dollari. Il titolo e’ su di quasi il 4%.

Applied Materials (AMAT) e’ in grande crescita dopo che Credit Suisse First Boston ha alzato il prezzo target da 112 a 125 dollari per azione. Le performance del secondo trimestre sono state influenzate positivamente dai numerosi ordini provenienti dal mercato asiatico. La banca d’affari ha anche aumentato le previsione degli utili per il 2000 e 2001. Il titolo attualmente e’ in rialzo di poco piu’ del 7%.

Ma ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York York Stock Exchange (dati delle 11:40) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(AOL) America Online, Inc. 13,991,100 63.875 +1.875 +3.02%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 12,680,900 30.063 +0.438 +1.48%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 9,007,100 70.313 +1.313 +1.90%;

(C) Citigroup Inc. 8,210,900 57.188 +1.063 +1.89%;

(HD) Home Depot, Inc. 7,616,100 63.188 +1.688 +2.74%;

(WMT) Wal-Mart Stores, Inc. 7,497,200 56.000 +1.375 +2.52%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 8,136,000 19.563 -0.688 -3.40%;

(CCL) Carnival Corporation 7,009,600 22.625 -3.875 -14.62%;

(PFE) Pfizer Inc 6,800,100 36.250 -0.250 -0.68%;

(NT) Nortel Networks Corporation 6,415,000 127.250 +7.500 +6.26%.

Ed ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati delle 11:40) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(MSFT) Microsoft Corporation 19,838,900 97.125 +1.750 +1.83%;

(INTC) Intel Corporation 16,509,500 128.813 +3.750 +3.00%;

(DELL) Dell Computer Corporation 16,875,000 56.438 +1.438 +2.61%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 15,178,500 135.125 +3.469 +2.63%;

(ORCL) Oracle Corporation 16,197,300 81.875 -0.063 -0.08%;

(OSIS) OSI Systems, Inc. 14,796,200 25.000 +14.125 +129.89%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 13,875,800 44.313 -0.563 -1.25%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 9,039,100 95.500 +4.750 +5.23%;

(VVUS) VIVUS, Inc. 8,936,300 10.250 +1.531 +17.56%;

(CMLS) Cumulus Media Inc. 7,608,500 12.813 -4.125 -24.35%.