WALL STREET: NASDAQ GIU’ VERSO QUOTA 1.700

3 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Non accenna ad arrestarsi l’ondata di vendite che ha colpito il Nasdaq. Quando manca un’ora alla boa di meta’ giornata, il tabellone elettronico continua a perdere posizioni e si avvicina alla soglia dei 1.700 punti.

Verificare quotazione indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Il campanello d’allarme e’ suonato anche sul mercato dei futures, dove il contratto sul Nasdaq 100, con scadenza a giugno 2001, e’ stato sospeso per eccesso di ribasso per 10 minuti, con uno stop al trading di 2 minuti.

Continua a lasciare posizioni anche il Dow Jones, dove sono in perdita 24 titoli su 30. Tra le blue chip, in controtendenza spicca Intel (INTC – Nasdaq), il cui titolo guadagna oltre l’1%.

“Il pendolo del mercato che un anno fa oscillava nel ‘mercato toro’ adesso si e’ spostato nel ‘mercato orso’. Cio’ significa che quando ci sara’ un rimbalzo, questo sara’ di ampie proporzioni”, commenta Robert Dickey, analista tecnico di Dain Rauscher.

Sui listini in generale, stanno mostrando una tendenza al rialzo il settore della grande distribuzione, farmaceutico, biotecnologico e linee aeree.

In calo invece il settore software, personal computer, commercio elettronico business-to-business, microprocessori, infrastrutture di rete, telecomunicazioni, bancario, brokeraggio.