WALL STREET: MERCATO LAVORO SPEGNE FUTURES

di Redazione Wall Street Italia
6 Ottobre 2000 14:45

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni a New York, tutti i futures hanno ridotto i rialzi dopo la diffusione del dato relativo alla disoccupazione che e’ scesa in settembre al 3,9%, il valore piu’ basso degli ultimi 30 anni. A giudicare dal valore attuale dei contratti, l’apertura di borsa si preannuncia incerta.

L’economia americana ha aggiunto 250.000 posti di lavoro in settembre, mentre la paga oraria media e’ aumentata dello 0,2% pari a 3 centesimi di dollaro.

Alle 08:45 (ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in rialzo di 2 punti (+0,14%). Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in rialzo di 2,50 punti (+0,22%). Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in rialzo di 7 punti (+0,06%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro Usa a 10 anni fa registrare prezzi a $99,25 e rendimenti al 5,85%.