WALL STREET: LA SEDUTA PARTE IN LIEVE PROGRESSO

15 Marzo 2005, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di seduta in lieve rialzo per i mercati americani, che provano a estendere il rally di lunedi’ grazie alle buone notizie su utili, dati macro e petrolio. Il Dow Jones guadagna lo 0.12% a 10817, l’S&P500 lo 0.11% a 1208 e il Nasdaq e’ invariato (+0.02%) a 2051.

Per quanto riguarda gli indicatori economici, si sono rivelati sostanzialmente in linea con le attese gli ultimi dati dal settore retail. Nel mese di febbraio le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono salite dello 0.5%, di un soffio al di sotto delle attese (+0.6%). Esclusa la componente auto, l’incremento e’ dello 0.4%. In linea con le attese, inoltre, i dati di gennaio sulle scorte di magazzino.

Sul fronte degli utili, ha nettamente battuo le previsioni degli analisti la banca d’affari Lehman Brothers. Si tratta di un segnale molto incoraggiante, considerando il peso del settore finanziario all’interno dell’S&P500. Nelle prossime giornate pubblicheranno i risultati altre grosse societa’ dell’industria. Alle 16:00 il colosso aerospaziale Boeing ha iniziato a fornire l’outlook sul business dell’aviazione commerciale.

Passando al petrolio, il prezzo del greggio e’ in calo di 15 centesimi a quota $54.80 al barile.
Sono incoraggianti le dichiarazioni espresse dall’Arabia Saudita a favore di un aumento della produzione. In questo senso si e’ espresso anche il Kuwait. Ricordiamo che i massimi storici del petrolio sono stati raggiunti l’ottobre scorso, quando il prezzo si e’ spinto a $55.67 al barile.

Da segnalare che alle 16:00 e’ iniziato l’intervento di Alan Greenspan al Congresso. Il banchiere centrale Usa ha ribadito l’importanza di effettuare una riforma del Social Security, il sistema di assistenza previdenziale pubblico Usa.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.48% contro il 4.52% della chiusura di lunedi’. L’oro guadagna di $1.9 a $443.5 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.3379 contro il dollaro.