WALL STREET: L’HI-TECH SPINGE I LISTINI AMERICANI

di Redazione Wall Street Italia
8 Giugno 2005 16:05

Avvio di seduta positivo per i listini americani, spinti al rialzo dalle buone notizie dal settore tecnolocico. Il Dow Jones guadagna lo 0.40% a 10525, l’S&500 lo 0.28% a 1200 e il Nasdaq lo 0.25% a 2072.

A diffondere l’ottimismo sui mercati e’ Texas Instruments. Il n.1 al mondo dei chip per celllulari nell’after hour di martedi’ ha alzato le previsioni per il secondo trimestre. Le buone notizie dovrebbero consentire al settore (chiave) dei semiconduttori di guadagnare ulteriore terreno dopo i trecenti rally. Molto atteso e’ ora l’aggiornamento infratrimestrale di Intel, in calendario giovedi’.

Sotto i riflettori anche Boeing. Il Wall Street Journal riporta che Northrop Grumman ed EADS (parent company di Airbus) hanno raggiunto un accordo per unire le forze nel tentativo di rompere il monopolio di Boeing nella fornitura al Pentagono di aerei per il rifornimento di carburante in volo.

Tra gli altri titoli che movimentano i mercati nelle prime battute di contrattazioni, da segnalare ImClone Systems. Il titolo guadagna piu’ dell’11%, dopo che la societa’ biotech ha annunciato che Carl Icahn e’ intenzionato ad accrescere la partecipazione nel gruppo.

Un contributo positivo oggi arriva anche dal petrolio. I future sul greggio con scadenza luglio cedono in questo momento 50 centesimi a $53.26. Alle 16:30 ora italiana saranno diffusi i dati settimanali sulle scorte di petrolio. Gli analsti prevedono un lieve aumento per quanto riguarda il greggio, ma restano le preoccupazioni su gasolio da riscaldamento e carburante diesel.

Sul fronte economico, sono saliti piu’ delle attese i dati di aprile sulle scorte di magazzino all’ingrosso. L’incremento e’ dello 0.8% contro lo 0.4% stimato dagli analisti.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in lieve ribasso i titoli di Stato. il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 3.92% contro il 3.90% della chiusura di martedi’. L’oro e’ in rialzo di $0.2 a $426.9 all’oncia, l’euro viene scambiato a 1.2311 contro il dollaro.