WALL STREET INGRANA LA DOPPIA MARCIA

29 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dopo due ore dalla soglia di meta’ giornata, gli indici prendono strade opposte, con il Nasdaq che consolida le perdite e il Dow Jones che rimane fermo in territorio positivo.

Verificare quotazioni indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

A pesare sul Nasdaq sono in particolare i titoli del settore infrastrutture per le telecomunicazioni, come JDS Uniphase (-7,69%), ADC Telecomm (-5,7%), Juniper Networks (-10,71%), Brocade Communication (-13,46) e Network Appliance (-12,12).

Accentua la flessione anche il Wilshire 5000, l’indice piu’ rappresentativo del mercato nella sua interezza, che perde oltre il 2%. Un segno che gli investitori non hanno ancora ‘digerito’ le pessime notizie che continuano ad arrivare dal fronte degli utili aziendali.

Secondo le rilevazioni della societa’ di ricerca First Call/Thomson Financial, circa il 69% delle 957 societa’ che hanno fatto previsioni sul primo trimestre ha annunciato risultati inferiori alle attese degli analisti

Sui listini in generale, stanno mostrando una tendenza al rialzo il settore della gestione ospedaliera, ristorazione, assicurazioni sanitarie private, fotografia, alimentare, aerospaziale, tabacco, abbigliamento, microprocessori, biotecnologio, edilizia, auto.

Segno meno invece per il settore del gas naturale, meccanica, bibite analcoliche, servizi petroliferi, perforazione petrolifera, infrastrutture per le telecomunicazioni, cartario.