WALL STREET: INDICI SUI MINIMI DELLA SEDUTA

10 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

A circa due ore dalla chiusura delle contrattazioni, gli indici Usa continuano a fare registrare nuovi minimi.

Ancora una volta a dettare legge sui mercati sono le preoccupazioni degli investitori sull’etica delle aziende Usa.

Oggi, a complicare le cose, sono arrivate l’indagine avviata dal procuratore generale di Denver nei confronti della societa’ di tlc Qwest Communications (Q – Nyse) e, all’indomani del discorso del presidente Bush sugli scandali contabili della “corporate America”, la causa per frode contabile intentata contro il vice presidente Dick Cheney e la societa’ petrolifera da lui guidata per cinque anni, Halliburton (HAL – Nyse).

A trascinare al ribasso il Dow Jones e’ la brutta performance del colosso farmaceutico Merck (MRK – Nyse), che a causa del recente scandalo contabile e della situazione poco favorevole dei mercati ha posticipato il collocamento della divisione MedCo. Il calo di Merck affossa l’altra casa farmaceutica e blue chip del listino industriale Johnson & Johnson (JNJ – Nyse). La banca d’affari Prudential ha emesso una nota prudente sull’intero comparto.

Il mercato ha bocciato la ristrutturazione annunciata dal colosso della difesa Boeing (BA – Nyse), che integrera’ le attivita’ militari e aerospaziali.

Pesa anche la nota negativa di Banc of America sul colosso automobilistico General Motors (GM – Nyse).

Nell’occhio del ciclone infine un’altra blue chip del Dow Jones, il colosso delle tlc AT&T (T – Nyse), che secondo il Financial Times rischia l’eliminazione dal Dow Jones a seguito dello spezzettamento. Gli azionisti Comcast hanno appena approvato la fusione con AT&T Broadband, divisione di tv via cavo, e lo stesso sembra che abbiano fatto gli azionisti di T. E’ di questa mattina poi la notizia di trattative tra AT&T Wireless (AWE – Nyse) e VoiceStream, divisione del colosso tedesco Deutsche Telekom (DT – Nyse), per una possibile fusione.

Il Nasdaq e’ depresso da chip e biotech.

A pesare sui semiconduttori e’ la nota negativa della banca d’affari Credit Suisse First Boston sulla spesa in conto capitale delle aziende del settore.

Grande attesa per gli utili del colosso Internet Yahoo! (YHOO – Nasdaq), che saranno resi noti dopo la chiusura delle contrattazioni.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

(Articolo in fase di scrittura)

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI PRE-BORSA, in INSIDER. Abbonati subito!